Mondiali 2018, i Top e i Flop degli ottavi di finale

Pubblicato il autore: chris4910 Segui

Kylian Mbappe – Foto originale Getty Images© selezionata da SuperNews

Gli ottavi di finale del campionato del Mondo di Russia 2018 sono terminati ieri sera con la gara Inghilterra-Colombia. Molti i giocatori che si sono messi in evidenza, mentre altri hanno palesato delle difficoltà e sono stati inseriti nei flop. Vediamo di chi si tratta.

TOP

5) Igor Akinfeev
Al quinto posto dei Top inseriamo il portiere della Nazionale russa Igor Akinfeev. L’estremo difensore del CSKA Mosca si prende una grande rivincita su chi l’aveva dato per bollito, dopo le precedenti papere del mondiale 2014 in Brasile, che costarono l’eliminazione alla Russia. Ottime parate contro la Spagna e, infine, ai calci di rigore neutralizza quelli di Koke e Iago Aspas, consentendo al suo team di raggiungere gli insperati quarti di finale.

4) Danijel Subasic / Kasper Schmeichel 
Al quarto posto mettiamo in compartecipazione i due portieri della gara Croazia-Danimarca. Il portiere danese Schmeichel è autore di una grande prova, in cui neutralizza tre rigori: uno a Modric nel secondo tempo supplementare, e due ai penalty finali. Subasic, dopo un’incertezza iniziale che è costato lo svantaggio alla Croazia, si riscatta ampiamente nella lotteria finale dei rigori, intercettandone tre e portando la sua nazionale ai quarti di finale.

Leggi anche:  Padova: una sconfitta che deve far riflettere

3) Ante Rebic
Gara incredibile quella di Rebic contro la Danimarca. Macina chilometri su chilometri, e si rende protagonista anche di giocate tecniche di ottimo livello. Nel finale, dopo il suo ennesimo scatto, viene atterrato da Jorgensen, e l’arbitro concede il rigore, che però viene fallito da Modric. E’ migliorato tantissimo dai tempi della Fiorentina, e siamo certi che in questa sessione di calciomercato sarà uno dei calciatori più ambiti dalle società europee.

2) Edinson Cavani
Al secondo posto entra di diritto “El Matador”. E’ lui l’uomo simbolo dell’Uruguay, forse anche più di Luis Suarez. Si prende sulle spalle la sua nazionale, ed è autore di una doppietta fantastica, che proietta gli uomini di Tabarez verso i quarti di finale contro la Francia. Gara che probabilmente Cavani non giocherà per infortunio, e sarà una perdita grossissima per l’Uruguay, che dovrà fare a meno del suo giocatore simbolo.

1) Kilian Mbappé 
Semplicemente un fenomeno. A soli diciannove anni riesce ad essere decisivo in una partita molto complicata: prima si guadagna un rigore con una discesa di 80 metri con la palla al piede; dopo, nella ripresa, segna due reti da attaccante vero. Stiamo assistendo alla nascita di una stella. Che il dominio Messi/Ronaldo stia andando verso il termine? Chissà, ma se dovesse realmente vincere il mondiale, Mbappé diventerebbe d’ufficio il candidato numero uno per la vittoria del prossimo Pallone d’Oro.

Leggi anche:  Verona, infermeria in affollamento: anche Kalinic va ko


FLOP

5) Josip Drmic
Viene schierato al posto dei due attaccanti che in precedenza erano stati le prime scelte del c.t. Petkovic, ovvero Seferovic e Gavranovic. Ma Drmic non convince nella gara con la Svezia. E’ vero, viene servito poco dai compagni di squadra, ma ci si attendeva sicuramente una prestazione migliore. La Svizzera è poco pericolosa in avanti e non riesce a ribaltare lo svantaggio svedese, venendo così eliminata dalla competizione.

4) David Silva
Al quarto posto del flop inseriamo David Silva. Nella gara contro la Russia il calciatore del Manchester City non riesce a dare velocità alla manovra spagnola, il cui possesso palla è spesso fine a se stesso, mai pericoloso. Proprio per tale motivo, nella ripresa viene quasi subito sostituito dal tecnico spagnolo Fernando Hierro.

3) Gerard Pique 
Molto opaca la prestazione del difensore centrale spagnolo. Va in difficoltà in più di un’occasione insieme al compagno di reparto Ramos, ma a pesare sulla sua prestazione vi è anche il fallo di mano che porta al rigore per la Russia, poi realizzato da Dzyuba. Si riscatta parzialmente con il penalty finale messo a segno, che però comunque non è bastato alla Spagna per raggiungere i quarti di finale.

Leggi anche:  Dove vedere Palermo Turris streaming e diretta Tv Serie C

2) Cristiano Ronaldo
Al secondo posto del flop inseriamo una delle stelle del Mondiale, CR7. Nella gara contro l’Uruguay, il fuoriclasse portoghese viene ben imbrigliato nella morsa dei calciatori sudamericani, e non è incisivo come suo solito. Non riesce a portare la squadra ai quarti in una partita che di certo non era proibitiva per il Portogallo.

1) Lionel Messi 
Al primo posto dei Flop non possiamo non inserire Lionel Messi. In realtà non è nemmeno uno dei peggiori in campo nella gara contro la Francia, ma dal suo talento ci si sarebbe aspettato molto, ma molto di più. Dopo il vantaggio francese nella ripresa sembra crollare psicologicamente, ed invece di trascinare i compagni, si incupisce e non riesce a rendersi più pericoloso. Non riesce a sopportare la tensione, questo l’abbiamo capito, ma non può crollare così. Forza Leo, ritorna ad essere il genio che conosciamo!

  •   
  •  
  •  
  •