Juventus, Favilli segna al Bayern e saluta i bianconeri. Allegri: “Andrà al Genoa”

Pubblicato il autore: equippe Segui

La trasferta americana juventina parte da Philadelphia, dove nel primo incontro dell’International Champions Cup ha affrontato il Bayern Monaco, imbottito di giovanissimi e solo con qualche titolare. Soffermandoci infatti sulla formazione bavarese, spiccavano i soli “titolari” Javi Martinez, Juan Bernat, e Frank Ribery. Allegri invece ha deciso di schierare una Juventus più esperta, con capitan Chiellini a guidare i suoi compagni e con l’esperienza di Marchisio a centrocampo. A spiccare in questa prima uscita internazionale sono i giovani, in particolar modo uno dei talenti principali del calcio italiano: parliamo di Andrea Favilli, punta originaria di Pisa che ha deliziato i 30 mila spettatori con giocate davvero di qualità, condite da due gol da punta cinica ed esperta. Un primo gol probabilmente semplice, dopo un errore grossolano del portiere Ulreich (lo ricordiamo nella famosa papera contro il Real Madrid è costata la finale al Bayern Monaco in Champions League) ma il secondo da vero opportunista e da punta navigata. Grazie al giocatore pisano la Juventus inizia l’avventura americana con un bel 2-0 sul Bayern Monaco: la società piemontese dovrà disputare altre partite in America, contro il Benfica, una selezione dei giocatori migliore della MLS ed infine contro il Real Madrid. Magari sarà occasione per vedere di nuovo sul terreno di gioco il talento pisano, che ha raccolto i complimenti di molti addetti ai lavori, in particolar modo quelli del tecnico della Juventus Max Allegri, che lo apprezza molto e che ha alla stampa ha dichiarato che dopo l’International Champions Cup il giocatore andrà al Genoa.

Leggi anche:  Taranto-ACR Messina, streaming e diretta TV in chiaro Antenna Sud? Dove vedere il match

Andrea Favilli, la storia della giovane punta

Fisico possente, giovane età e sopratutto un grande freddezza sotto porta: a guardare quella stazza, sembra difficile pensare che una punta così giovane abbia come caratteristica principale il cinismo sotto porta. Eppure, nella sua breve carriera, ha dimostrato che i gol li sa fare, eccome. La sua carriera è iniziata nel Livorno, nella stagione 2014-2015, dove già aveva dimostrato il suo talento, 13 presenze e 5 gol nelle giovanili. La Juventus lo ha acquistato in prestito proprio dal club di Spinelli a gennaio 2015, ed in mezza stagione realizza 2 gol in 10 presenze. La consacrazione arriva nella stagione successiva, dove nella primavera della Juventus disputa 23 partite realizzando 17 gol, un boom di notevoli prestazioni e gol che lo hanno portato ad esordire in Serie A a febbraio 2016, lanciato da mister Allegri. Successivamente la Juventus non lo riscatta e ritorna a Livorno. E’l’Ascoli ad investire sul giocatore, acquistandolo in prestito con diritto di riscatto a 3 milioni di euro, riscatto che avviene a fine stagione 2016-2017. Nella società marchigiana nella prima stagione 2016-2017 realizza 8 gol in 30 partite, mentre la scorsa stagione è stata condizionata dalla rottura dei legamenti del ginocchio: in 12 presenze raccoglie comunque 5 gol.

Leggi anche:  Un'Inter straripante schianta la Roma all'Olimpico. Correa unico neo

Dopo l’International Champions Cup il giocatore si trasferirà al Genoa

La Juventus allora decide di investire sul giocatore a giugno 2018 lo acquista per 7,5 milioni di euro dall’Ascoli. Il resto, lo abbiamo visto nel match contro il Bayern Monaco, un giocatore che potrebbe diventare il futuro della Juventus e della nazionale italiana. Per adesso invece, sarà uno dei punti di forza della nazionale under 21 e del… Genoa. Dopo il 6 agosto il giocatore passerà alla società ligure per una somma vicina ai 12 milioni di euro e la Juventus si riserverà il diritto di recompra per una somma di circa 20 milioni di euro.

Il futuro è di Andrea Favilli… nella Juventus e (probabilmente) nella nazionale italiana.

  •   
  •  
  •  
  •