La prima volta del VAR ai Mondiali? Italia-Francia 2006

Pubblicato il autore: LucMatt Segui

Giunti quasi all’atto conclusivo del mondiale di Russia 2018 iniziano ad essere molte le analisi sulla prima volta del VAR ai mondiali. Ma siamo sicuri che questa sia la prima rassegna iridata in cui si è utilizzato, di fatto, il VAR? Beh, No! La prima volta, secondo alcune delle ricostruzioni fatte riguardanti la finale del mondiale tedesco del 2006, fu nella finale di Berlino, durante i tempi supplementari di Italia e Francia, in quel 9 luglio di dodici anni fa che incoronò gli azzurri di Marcello Lippi come campioni del mondo.

MILAN, ITALY - DECEMBER 27: The scoreboard shows the use of the new VAR system during the TIM Cup match between AC Milan and FC Internazionale at Stadio Giuseppe Meazza on December 27, 2017 in Milan, Italy.

(Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Sono passati esattamente dodici anni da quella sera di luglio del 2006, in cui Fabio Cannavaro alzò la coppa più prestigiosa del mondo nel cielo di Berlino a discapito della Francia e del suo capitano Zinedine Zidane. Zizou, il fuoriclasse francese, quella sera abbandonò il campo nel secondo tempo supplementare dopo aver dato una capocciata improvvisa sul petto di Marco Materazzi. E quell’immagine, assieme alla camminata a testa bassa dell’ex Real Madrid e Juventus accanto alla coppa mondiale, resta l’immagine principe del mondiale 2006 e una delle più iconiche della storia dei mondiali di calcio.

Leggi anche:  Basket Eurolega: le dichiarazioni di Ettore Messina dopo la vittoria sull'Alba Berlino

Dodici anni dopo continuano ad emergere dettagli sconosciuti fino a questo momento riguardo quell’episodio. Horacio Elizondo, l’arbitro argentino che diresse quella finale, in un’intervista apparsa a FIFA TV è tornato a parlare di quella sera, spiegando come vide e come riuscì a prendere una decisione così importante in una delle gare (se non LA gara) più importante della sua carriera. “Luis Medina Cantalejo, che era il quarto uomo, mi si avvicinò e mi disse ‘forte testata del 10 dei bianchi (Zidane) a…non mi ricordo il numero di Materazzi’. Poi mi disse: ‘quando la vedrai in televisione non ci potrai credere'”. I media francesi, dopo tali parole, hanno espresso la loro opinione riguardo il VAR: quella fu, di fatto, la prima volta in cui il VAR è intervenuto per coadiuvare il ruolo degli arbitri.

Leggi anche:  Juventus-Dinamo Kiev 3-0: i bianconeri volano in Champions. Nuovo record Ronaldo

Secondo i media transalpini, infatti, Medina Cantalejo si avvalse delle immagini trasmesse da un monitor per avvisare Elizondo della reazione violenta di Zidane alle provocazioni verbali di Materazzi, e per tale ragione l’arbitro argentino in campo non sarebbe potuto intervenire a termini di regolamento. Il quarto uomo spagnolo ha sempre negato l’utilizzo di un monitor per vedere l’aggressione del fuoriclasse francese. Ciò che è certo, è che in campo pochi, o forse nessuno, si era reso conto di ciò che era capitato al minuto 107 della finale tra Italia e Francia nello stadio Olimpico di Berlino.

In quei concitati momenti, Elizondo si avvicinò al primo dei suoi assistenti, Darío García, e dopo un veloce scambio di battute assertive, è andato diretto verso Zidane sventolandogli sotto il naso il cartellino rosso. Tuttavia, dopo una dozzina d’anni, l’arbitro argentino ha confessato che la consultazione con il suo assistente di linea è stata una piccola recita teatrale, perché in realtà quest’ultimo non sapeva nulla. Era stato, infatti, il quarto uomo spagnolo ad averlo avvisato poco prima su ciò che lui non aveva visto. Potrebbe essere stato questo l’esordio del VAR ai mondiali di calcio? Può darsi, per ad oggi, dopo avvenimenti del genere, nessuno vuole più privarsi della tecnologia del VAR per giudicare un episodio controverso.

  •   
  •  
  •  
  •