Lite Cruciani – Operaio Fiat: “Cristiano Ronaldo guadagnerà 57 euro al minuto, noi 7 centesimi”

Pubblicato il autore: Giuseppe Biscotti Segui

Cristiano Ronaldo – Foto Getty Images© scelto da SuperNews

Cristiano Ronaldo alla Juventus, lo sfogo di un operaio in diretta radiofonica da Cruciani. I rumors delle ultime ore danno il pallone d’oro portoghese sempre più vicino al club bianconero. Le cifre dell’affare sono da capogiro: si parla di almeno 100 milioni di euro per il cartellino e uno stipendio faraonico di 30 milioni di euro per quattro anni. A tal proposito, non è mancato lo sdegno degli operai dello stabilimento Fiat di Pomigliano d’Arco che, pur avendo gli stessi proprietari della Juventus, non ricevono aumenti salariali da oltre dieci anni. Uno di loro, Gerardo Giannone, è intervenuto in diretta radiofonica nel programma La Zanzara, condotto da Cruciani Parenzo. Lo sfogo dell’operaio è inequivocabile: “Cristiano Ronaldo guadagnerà 57 euro al minuto, io meno di 7 centesimi. Vi sembra giusto? Lavoro da diciotto anni per la FCA di Pomigliano d’Arco, a breve avrò anche un figlio. È un mio diritto avere i 170 euro al mese di aumento contrattuale che non ricevo da dieci anni. Mi spiegate perchè i 30 milioni di euro per Cristiano Ronaldo debbano uscirci e per gli operai nulla? Non produciamo anche noi ricchezza per gli stessi proprietari?”.

Leggi anche:  Juve Stabia Paganese 1-1 (Video Gol Highlights): Mendicino risponde a Romero

L’ironia pungente di Cruciani. Lo sfogo di Giannone ha suscitato la solita provocazione del conduttore radiofonico. Cruciani non ha mai peli sulla lingua e così risponde: “Cosa c’entra lo stipendio degli operai con Cristiano Ronaldo? Sono due cose diverse. Si sa quanti soldi girano nel calcio e non vedo nulla di strano se poi è un investimento che ti porta altri soldi. Ti lamenti forse perchè sei tifoso del Napoli. Se Cristiano Ronaldo fosse stato acquistato dalla tua squadra, saresti andato in giro a mettere le bandiere per la città”.

 

  •   
  •  
  •  
  •