Mandzukic al Mondiale 2018: cuore, sacrificio e saggezza tattica: un sorriso in più per Allegri

Pubblicato il autore: danilotaverniti Segui
KALININGRAD, RUSSIA - JUNE 16: Luka Modric of Croatia celebrates with teammates after scoring a penalty for his team's second goal the 2018 FIFA World Cup Russia group D match between Croatia and Nigeria at Kaliningrad Stadium on June 16, 2018 in Kaliningrad, Russia. (Photo by Alex Livesey/Getty Images)

Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Mario Mandzukic continua a convincere ai Mondiali di Russia, anche nella gara contro la Russia il centravanti bianconero è stato tra i protagonisti assoluti della serata. Ancora una volta è stato schierato come centravanti puro e si è mosso come sempre molto bene, creando spazi interessanti per i compagni di squadra, oltre a dare un contributo indispensabile in difesa con i suoi recuperi eccezionali. Il Mondiale di Mandzukic è racchiuso in tre parole: ” Cuore, sacrificio e saggezza tattica, tre parole che sono diventate il simbolo di un calciatore che si sta rivelando indispensabile per la nazionale croata”.

La prima parola è cuore, una parola che ci sta tutta, visto e considerato che Mandzukic è rimasto in campo per 120 minuti nonostante la stanchezza e i crampi che lo hanno debilitato durante la gara. La seconda parola è sacrificio, un’altra parola che ben si abbina alle qualità del calciatore, nonostante sia stato schierato da centravanti boa lo si è visto sopratutto nei recuperi difensivi, recuperi che testimoniamo l’enorme sacrificio fatto per la squadra.

Leggi anche:  Paolo Ziliani contro Chiellini: "Perchè trascinarsi così penosamente a 36 anni suonati?"

La terza parola è saggezza tattica e diciamo che è la parola più consona al valore di Mandzukic, visto e considerato che può essere schierato in tutte le posizioni d’attacco, un calciatore così eclettico può fare anche il terzino. Le stelle della Croazia rimangono Modric e Rakitic, ma non bisogna mai dimenticare che Mandzukic è più di una stella. Tutta la Juventus spera che il centravanti croato possa trionfare al Mondiale, d’altronde, Mario Mandzukic è molto stimato sia dai tifosi che dai compagni.

  •   
  •  
  •  
  •