Milan, Pier Silvio Berlusconi:”Quest’anno niente abbonamento”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Pier Silvio Berlusconi, addio al Milan anche allo stadiO. Che i figli dell’ex presidente Silvio Berlusconi lo si era capito da tempo, altrimenti oggi forse il club di via Aldo Rossi sarebbe ancora di proprietà Fininvest. Il progressivo distacco della famiglia Berlusconi, oggi più che mai, è stato conferma da uno degli eredi Berlusconi. Pier Silvio, secondogenito dell’ex premier, ha infatti confessato un particolare interessante. Confessa di “non aver fatto l’abbonamento al Milan”.

Poi aggiunge, parlando con i cronisti a Montecarlo a margine della presentazione dei nuovi palinsesti Mediaset:Non conosco la situazione finanziaria del Milan, ma ovviamente mi auguro che possa ritrovare la giusta serenità di gestione per continuare la sua strada gloriosa”.  Parole che non faranno piacere ai tifosi milanisti, imbufaliti per come la famiglia Berlusconi ha gestito la vendita del club.

Leggi anche:  Napoli-Reijeka, Gattuso: "Alzare l'asticella, mancano cattiveria e malizia"

Pier Silvio Berlusconi:”Ronaldo alla Juve? Mio figlio lo ammira molto”

Cristiano Ronaldo sempre più vicino alla Juventus?:Il sangue è ancora rossonero, ma certo se ci riescono fanno benissimo, lui è pazzesco”, risponde. “Mio figlio – racconta Pier Silvio Berlusconi- non è particolarmente appassionato di calcio, ma quando vede Cristiano Ronaldo resta incantato”. Ha così chiosato Pier Silvio Berlusconi sul possibile approdo del portoghese in bianconero. Una volta era il Milan a far sognare i tifosi con questi colpi. Oggi i rossoneri, a quanto pare, non meritano neanche un abbonamento di uno degli uomini più ricchi d’Italia. E’ l’evidente segno dei tempi duri che il Diavolo sta passando. Purtroppo.

Certo se negli ultimi anni della gestione Fininvest ci fosse stata un po’ più di oculatezza, oggi il Milan non se la passerebbe tanto male. Peccato perché gli anni dei trionfi dell’epoca Berlusconi sono ogni giorni offuscati sempre più dalla situazione attuale. Più nera che rossa. Magari anche Pier Silvio Berlusconi potrebbe spiegarci perché il club rossonero è stato mandato allo sfascio e venduti a personaggi ingannevoli come Yonghong Li. Ma per avere certe risposte ci vuole anche il coraggio di fare certe domande. Magari.

  •   
  •  
  •  
  •