Premier League, Arsenal: via al nuovo corso targato Emery

Pubblicato il autore: Lorenzo Solombrino Segui

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

E’ finita l’era Wenger. In casa Arsenal si comincia a respirare aria nuova. Dopo ben 22 anni il club londinese avrà una nuova figura pronta a sedersi sulla propria panchina. Il prescelto è Unai Emery, reduce da una non esaltante avventura al Psg, ma che è pronto a rimettersi in gioco. A lui la sfida di rilanciare una squadra ed un ambiente ormai paralizzati da una gestione decisamente troppo lunga e avara di successi importanti.

Il tecnico turco sta preparando la stagione nella tournèe che si sta svolgendo a Singapore. I Gunners dovranno affrontare l’Atletico Madrid e proprio il Paris Saint Germain. Dopo un buon mercato svolto la scorsa stagione i dirigenti stanno cercando di coprire le falle in seno alla rosa. Le necessità vertevano soprattutto per quanto riguarda la mediana, vista anche la partenza di Jack Wilshere, svincolatosi ad inizio estate. Non a caso, gli investimenti più onerosi hanno riguardato proprio quella zona del campo. Per quasi 70 milioni di sterline sono stati ingaggiati Lucas Torreira, e Matteo Guendouzi. Due profili assai giovani: il primo, che abbiamo potuto ammirare al Pescara prima, e alla Sampdoria poi, è un classe ’96. Mentre il francese, non ha nemmeno vent’anni, essendo nato ad aprile del 1999. Prelevato dal Lorient, in due anni di permanenza in prima squadra è riuscito a collezionare ben 26 presenze, facendolo finire sui taccuini di numerosi osservatori. Le entrate che riguardano quella zona del campo, poi, non sarebbero terminate. Secondo il tabloid “Daily Star“, l’Arsenal starebbe sondando il terreno per Hector Herrera, dentro il radar anche dell’Inter, e di Steven Nzonzi, uomo di Emery ai tempi del Siviglia. Con il mercato che in Inghilterra chiude già il 9 agosto, i tempi del’eventuale operazione dovrebbero essere notevolmente accelerati.

Leggi anche:  Telecronisti Serie A, 4.a giornata: il palinsesto di Sky e DAZN

Le manovre di mercato, però, non si sono fermate solo al centrocampo, ma hanno coinvolto anche il pacchetto arretrato. Tra i pali, infatti, è stato scelto Bernd Leno, in arrivo dal Bayer Leverkusen, accostato anche al Napoli. Un profilo giovane che dovrebbe porre fine all’atavico problema del portiere. In difesa addirittura un doppio colpo. Stephan Lichtsteiner, arrivato a parametro zero dalla Juventus, e Sokratis Papastathopoulos, roccioso centrale ex Borussia Dortmund.
Un nuovo allenatore, tanti nuovi acquisti. Il nuovo Arsenal si sta piano piano costruendo. Le avversarie sono avvisate.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: