Premier League, West Ham: una campagna acquisti faraonica per gli Hammers

Pubblicato il autore: Lorenzo Solombrino Segui

Felipe Anderson – Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Al West Ham si stanno facendo le cose in grande. Dopo l’ultima travagliata annata, la dirigenza degli Hammers ha deciso di affidare la panchina all’esperto Manuel Pellegrini. Reduce dall’esperienza in Cina, è un nome molto prestigioso, dato il suo lungo e rilevante curriculum. Oltre al River Plate ed al Real Madrid, il tecnico cileno ha allenato, con fortune alterne, anche il Manchester City, riuscendo a conquistare un campionato.
L’ambiente aveva necessariamente bisogno di un cambio radicale dopo la scorsa stagione in cui si sfiorò la clamorosa retrocessione, con i tifosi arrivati alla netta opposizione al Board dirigenziale.
Dopo l’ingaggio dell’Ingegnere, gli è stato affiancato il direttore sportivo che lo coadiuvava ai tempi del Malaga. Si tratta di Mario Husillos, con cui hanno dato vita al “Miracolo” che di cui fu capace il club spagnolo. Insieme, riuscirono a portarlo fino ai quarti di finale di Champions League, dove impattarono con il Borussia Dortmund, futuro finalista.

Leggi anche:  Juve Stabia Casertana 0-2: Turchetta e Castaldo gol, Vespe ko al Menti

Con gli stessi intenti è cominciata questa campagna acquisti per il club inglese, che ha già visto parecchi colpi interessanti. Ovviamente, come da tradizione in casa West Ham, gli ingaggi più onerosi hanno riguardato il reparto offensivo. Il 4-2-3-1 di Pellegrini necessita di ali capaci di coprire la fascia a tutto campo. Per questo motivo sono stati ingaggiati Felipe Anderson e Andriy Yarmolenko, prelevati rispettivamente da Lazio e Borussia Dortmund. Trasferimenti onerosi, che hanno previsto un investimento che ha sfiorato i 60 milioni.
In mediana è stato messo a segno un colpo dal sapore romantico. Jack Wilshere è tornato a casa. Svincolatosi dall’Arsenal, ha firmato con la squadra di cui era assiduo tifoso da bambino.

La novità di questa finestra di mercato, ha riguardato l’attenzione che è stata posta sulla difesa, anello debole della rosa degli Hammers. Con un doppio colpo in entrata è stato migliorati il pacchetto dei centrali di difesa che la scorsa stagione aveva fatto dubitare dal punto di vista dell’affidabilità. Anche in questo caso con quasi 50 milioni sono stati ingaggiati il paraguaiano Fabian Balbuena, colonna della Nazionale e del Corinthias, ed il francese Issa Diop, promessa 21enne proveniente dal Tolosa. Per dare fiato a Zabaleta, poi, è stato preso Ryan Fredericks, 25enne laterale di destra in arrivo dal Fulham.
Infine, per ovviare anche alla grana portieri, con un Adrian che non dà troppe garanzie, in via cautelare si è optato prer l’esperto Lukasz Fabianski, titolare del neoretrocesso Swansea.
Un mercato importante, che, a quasi un mese dal termine ha già regalato tanti ottimi nomi, per un West Ham che vuole tornare prima possibile ai vertici.

  •   
  •  
  •  
  •