Serie C: la situazione aggiornata dei ripescaggi

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

Ieri alle ore 13 sono scaduti i termini per presentare le domande di ammissione al campionato di Serie C e purtroppo tra chi ha abbandonato e chi è in attesa di ripescaggio in Serie B (Novara, Catania e Siena in testa) il format delle 60 squadre ormai è una chimera.
Le squadre B sono state un flop, poichè solo la Juventus ha fatto regolare domanda di ammissione, mentre Milan e Torino che inizialmente erano date per certe alla fine hanno rinunciato e parteciperanno al campionato Primavera.

Delle altre squadre, alla fine solo quattro squadre hanno fatto domanda di ripescaggio: Cavese, Imolese, Prato e Como ma queste ultime due rischiano di rimanere in Serie D, soprattutto i toscani che non hanno i criteri infrastrutturali inadatti perchè non sarebbe ritenuta sufficiente la disponibilità dello stadio LungoBisenzio.

Leggi anche:  Coppa del Re, dove vedere Rayo Vallecano Barcellona, streaming e diretta TV in chiaro?

Per quanto riguarda i lariani la situazione è meno complicata, perchè è vero che non hanno presentato la fideiussione necessaria ma, al contrario, hanno versato un bonifico direttamente alla Lega in sostituzione della fideiussione“ che è contrario al regolamento, però sembra che l’iscrizione dovrebbe avvenire ugualmente grazie all’ok della Lega.

Il campionato rischia così di essere a 57 squadre (bisognerà aspetterà l’ufficialità), a meno che il Prato in questi ultimi giorni non trovi un escamotage per essere ammesso (ma le probabilità sembrano poche) e quindi si prospettano tre gironi di 19 squadre con Juventus B, Cavese, Imolese e Como ripescate e con un club a girone che ogni domenica dovrà osservare un turno di riposo.

Intanto il presidente di Lega Pro Gabriele Gravina ha comunicato ufficialmente che martedì 7 agosto presso l‘Open Colonna e l’Auditorium del Palazzo delle Esposizioni a Roma, verranno sorteggiati i calendari del prossimo campionato di Serie C 2018-19.

Leggi anche:  Milan, nuova emergenza per Pioli: infortunio in difesa
 
  •   
  •  
  •  
  •