Juventus, Bonucci ai tifosi bianconeri: ”Perdono ? Le parole non servono, devo dimostrare sul campo”

Pubblicato il autore: Maria Grazia De Caro Segui

Foto originale Getty Images © selezionata da SuperNews

Leonardo Bonucci ha scelto di ritornare alla Juventus, dopo una stagione in cui ha vestito la maglia del Milan e ha indossato la fascia da capitano. Il giocatore pare abbia chiesto già a gennaio alla società rossonera di voler vestire nuovamente la maglia bianconera per ragioni familiari, infatti, tutta la famiglia dell’ex capitano del Milan è rimasta a vivere a Torino, mentre il giocatore si è trasferito in quel di Milano.

Ma dalle prime parole di Bonucci pare che il vero motivo del ritorno in bianconero sia stato quello di non aver mai dimenticato la Juventus, che ha considerato e considera ancora la sua famiglia e la sua casa. La scelta del difensore centrale della nazionale azzurra ha creato mal contento sia tra le fila della tifoseria rossonera che di quelle bianconera. I rossoneri non sono stati contenti di aver avuto un capitano solo per un anno, che non ha onorato la maglia come avrebbe dovuto e si sono sentiti traditi proprio da quello che avrebbe dovuto essere l’uomo simbolo della rinascita della società. I tifosi bianconeri dal loro canto, non hanno digerito invece la richiesta del giocatore di diventare capitano di una squadra da sempre rivale della Vecchia Signora, inoltre, proprio il primo gol in rossonero di Bonucci è avvenuto all’Allianz Stadium contro la sua ex squadra, con annessa la sua esultanza tipica! Atteggiamenti e comportamenti che non sono piaciuti ai tifosi juventini perché da sempre lo hanno considerato un simbolo, un leader, “uno attaccato ai colori in modo puro…”,invece, è arrivato il peggiore dei tradimenti. Proprio per questo i tifosi non hanno preso bene il ritorno di Bonucci, increduli nei confronti della società che, nonostante il colpo del secolo CR7, è stata in grado di “scontentarli”.

Leggi anche:  Torino, pareggio con poche emozioni contro l'Al Fateh

Al suo arrivo a Torino, il difensore ha avuto un’ accoglienza molto fredda. Pochi tifosi ad attenderlo all’aeroporto di Caselle e al J Medical, dove ha sostenuto le visite mediche. I tifosi si sono espressi in modo chiaro, anche sui social, esigendo esplicitamente le scuse del giocatore e chiedendo dimostrazioni vere e concrete sul campo, in un certo senso hanno chiesto solo di lavorare bene perché solo in questo modo potrà ri-ottenere la loro fiducia,  proprio perché per la Juventus è sempre un fattore importante avere l’appoggio del suo pubblico. Bonucci lo sa, e si è già espresso fuori dal Centro Sportivo della Continassa: “non devo dimostrare a parole, devo dimostrare sul campo”. Sono queste le parole che ha rivolto a qualche tifoso mentre firmava autografi.
I tifosi vogliono proprio questo e il giocatore pare intenzionato a chiedere “il perdono” ed è pronto a dimostrare che, nonostante la parentesi al Milan, la fascia da capitano, l’esultanza, ha amato e ama ancora una sola squadra: la Juventus. Sembra proprio un inizio pieno di buoni propositi da entrambe le parti verso una riconciliazione importantissima per la squadra che si appresta ad iniziare una stagione veramente importante.

Leggi anche:  Amichevoli Juventus estate 2021: calendario, date e orari delle partite in programma

Le parole del tecnico bianconero Allegri sono state molto chiare quando si è espresso sulla questione, qualche giorno fa durante la tournée americana, affermando che i rapporti con il giocatore sono buoni. Addirittura pare che proprio Bonucci abbia ringraziato e dedicato ad Allegri un premio ricevuto dalla FIFA, inviandogli un sms:“Mister questo premio è anche tuo. Grazie di tutto”. Quindi è tornato completamnete il sereno tra i due.

 

  •   
  •  
  •  
  •