Calciomercato Milan: Leonardo fallisce l’obiettivo Milinkovic-Savic ma il bilancio resta positivo

Pubblicato il autore: Luca DAgostino Segui

Leonardo – Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

CALCIOMERCATO MILAN. Dopo una campagna acquisti vorticosa si conclude il ciclo di trattative estive anche per i rossoneri. Sono stati mesi difficili per i tifosi milanisti.

Ad un certo punto della sessione estiva si era creata in casa Milan un’atmosfera di avvilimento generale. E’ stato l’avvento della nuova dirigenza di Elliott e l’ingaggio di Leonardo a riportare il sereno nel cielo di Milano.
Otto acquisti e nove cessioni, questi i risultati in sintesi della gestione Leonardo, ampiamente positiva in attesa del riscontro sul campo.

Mercato Milan, gli acquisti.

Come scritto, la campagna acquisti è da considerarsi soddisfacente, all’altezza dei top club di A. L’acquisto di Higuain nel reparto offensivo ha ristabilito gli equilibri che l’anno scorso avevano cominciato a vacillare per via di un reparto dai grandi nomi ma dalle basse prestazioni. Bakayoko è un ottimo innesto in mediana. L’estro di Castillejo sicuramente aiuterà nel tridente. Per non parlare di Caldara. Fra i pali la situazione si è resa competitiva, e se prima i milanisti potevano contare sul precoce talento di Gigio Donnarumma, oggi possono fondare le loro speranze anche sulla savia esperienza di un secolare qual è l’ex napoletano ed ex Barça Pepe Reina.

Mercato Milan, le cessioni.

Per quanto riguarda le cessioni, i rossoneri sono stati drastici. Bacca torna al Villarreal nell’affare Castillejo. Kalinic all’Atletico Madrid per 15 milioni. Un reparto offensivo, dunque, completamente rivoluzionato. Bonucci torna a Torino da figliol prodigo.

Milinkovic-Savic: La delusione del ds.

Tuttavia, come già accennato, è mancato qualcosa o qualcuno nel mercato milanista. Il sogno di Leonardo era chiaramente il laziale Milinkovic-Savic. Il ds ha spinto al massimo per riuscire ad aggiudicarselo ma il Presidente Lotito ha sollevato troppo l’asticella del prezzo e s’è ritrovato a mani vuote. Aveva chiesto 120 milioni. Troppo per i rossoneri, visti i limiti imposti dalla UEFA. Leonardo aveva provato ad offrire 90 milioni, fra prestito e riscatto, e, per assecondare la volontà del presidente della Lazio e anche un giocatore a scelta, da valutare, fra la rosa dei nomi in maglia rossonera. Nulla da fare per il brasiliano. Mercato chiuso, Milinkovic-Savic ancora in maglia azzurra. Una piccola delusione. E’ mancata la ciliegina sulla torta ma, forse, valutata la situazione di un mese fa, sarebbe stato anche troppo.

  •   
  •  
  •  
  •