Cristiano Ronaldo in gol in Parma-Juventus, per le statistiche è garantito

Pubblicato il autore: Lorenzo Carrega Segui

Cristiano Ronaldo – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Tutti i tifosi della Juventus non aspettano altro. Vogliono che uno dei migliori calciatori di tutti i tempi faccia tremare la porta per la prima volta. Già perchè per quanto possa sembrare strano non è ancora riuscito a segnare. Cristiano Ronaldo ci ha sempre abituato a vedere il suo nome nel tabellino dei marcatori, sia nel campionato spagnolo ed inglese, ma anche nella Champions League.
Cristiano Ronaldo 
è una macchina fatta per segnare, è un atleta serio e professionale che vuole essere considerato il numero uno al mondo. Dopo che è andato via dalla Spagna, ora lo scettro è tutto suo. Sta a lui dimostrare che non è ancora “vecchio” per poter giocare.
Nelle prime due partite sin qui disputate non ha affatto demeritato. Contro Chievo Verona e Lazio  ha calciato in bem 15 occasioni, di cui 8 nello specchio della porta.
E’ il primatista in questa speciale classifica, ma ora vuole vedere la rete gonfiarsi. L’occasione ghiotta per lui potrebbe essere la sfida contro il Parma. Le statistiche vengono in soccorso di Cristiano Ronaldo, visto che con il Real Madrid non ha dovuto attendere più di tre partite consecutive prima di fare centro.
Quindi, la prossima giornata potrebbe essere decisiva per vederlo finalmente esultare con la sua nuova maglia bianconera. Tutti sono a caccia delle scommesse più appetibili, che variano in base al tipo di gol che realizzerà. se di testa, di piede o qualsiasi altra parte del corpo.
Questo aspetto interessa poco i tifosi della Juventus, ma ciò che conta è vedere Cristiano Ronaldo esultare nella sua solita posizione a gambe divaricate e testa alta in segno di forza.
Questo talento pagato a peso d’oro deve riuscire a sfondare nella nostra Serie A, portando nuove giocate e tanto divertimento tra i tifosi italiani.

Leggi anche:  Ziliani contro Maresca: "CR7 non espulso per un calcio in faccia a Cragno, a Ibra rosso diretto per proteste"
  •   
  •  
  •  
  •