Formazione Milan 2018/2019: come giocherà la squadra di Gattuso con Caldara-Higuain

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

Gonzalo Higuain – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Formazione Milan 2018/2019, ecco come cambia il diavolo. “Tutto deve cambiare affinché tutto resti come prima”, frase famosissima de “Il Gattopardo” di Luchino Visconti. Citazione più che mai d’attualità a Casa Milan. Molte cose stanno cambiando nel mondo rossonero, allo scopo di tornare agli antichi splendori. Sono state due settimane molto intense quelle appena trascorse. Solo 14 giorni fa il Milan era una squadra fuori dalle coppe europee e ferma sul fronte del calciomercato. Oggi la società rossonera ha cambiato completamente volto e ha inserito due giocatori molto importanti per lo scacchiere di Rino Gattuso. Mattia Caldara e Gonzalo Higuain sono ufficialmente del Milan e sono pronti a dare il loro contributo alla causa milanista. Sta al tecnico rossonero inserirli il più velocemente possibile. Per entrambi l’11 agosto, giorno di Real Madrid-Milan, potrebbe essere il giorno buono per il debutto con la maglia del Milan. Partita speciale per il Pipita, visto che l’argentino ha indossato per sette anni la maglia del Real. Dopo 8 giorni sarà già campionato, con l’esordio a San Siro contro il Genoa. 

Leggi anche:  Milan, neanche il Covid ti ferma!

Formazione Milan 2018/2019, come cambiano i rossoneri? Gattuso non sembra voler cambiare lo schema utilizzato lo scorso anno. Il 4-3-3 resta il modulo di riferimento a  Milanello. Un modo di stare in campo che ora ha molto più senso con Higuain. L’ex Napoli e Juventus ama giocare da solo sul fronte d’attacco. Ne sono la dimostrazione i 36 gol segnati con il Napoli nella stagione 2015/2016. Il Pipita giocava al centro di un tridente completato da Insigne e Callejon. Nel Milan ci sono Calhanoglu e Suso che possono essere degni alter-ego dei due giocatori partenopei. In difesa Caldara farà coppia con Romagnoli. I due si conoscono bene dai tempo dell’Under 21, ma dovranno affinare in fretta la loro intesa. L’inizio del campionato è dietro l’angolo.

Formazione Milan 2018/2019, quali varianti per Gattuso?

Formazione Milan 2018/2019, tante soluzioni per i rossoneri. Non solo 4-3-3, Gattuso potrà avere più di una soluzione alternativa al modulo di base. Molto dipenderà anche da quello che accadrà nelle ultime due settimane di calciomercato. A oggi il Milan può pensare anche alle due punte, con uno tra Cutrone e André Silva vicino a Higuain. Difficile pensare che Bacca e Kalinic siano ancora a Milanello anche dopo il 17 agosto. Altra soluzione per Gattuso può essere il 4-2-3-1. Un’ipotesi più offensiva con il trio Suso-Calhanoglu-Bonaventura alle spalle di Higuain. Un modo di giocare che potrebbe essere attuato a maggior ragione con l’arrivo in rossonero del brasiliano Bernard.

Leggi anche:  Inter, attenzione a Pep: nel mirino di Guardiola c'è Lukaku

Formazione Milan 2018/2019, obiettivo Champions League per Gattuso. Con gli arrivi di Caldara e Higuain il Milan si candida alla lotta per i primi quattro posti. I rossoneri non giocano la Champions dalla stagione 2013/2014, un’eternità se si pensa alla storia europea milanista. Le altre grandi del campionato si stanno tutte rinforzando. Gattuso ha ancora bisogno di una sforzo della società per essere competitivo su tre fronti. L‘Europa League, riconquistata grazie al Tas, deve essere sfruttata al meglio per far fare esperienza ai giovani del Milan. Una stagione importantissima quella che attende i rossoneri. Dopo le incertezze cinesi e la rivoluzione americana, ecco che la prossima deve essere l’annata del riscatto. Dopo anni tormentati i tifosi milanisti meritano di tornare ad esultare, come erano abituati anche fin troppo bene. “Tutto deve cambiare affinché tutto resti come prima”, anzi torni come prima.

  •   
  •  
  •  
  •