Juventus, Ronaldo a Dazn: “Voglio vincere la Champions”

Pubblicato il autore: Gabriele Tufano Segui

Cristiano Ronaldo Juventus – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Il  fuoriclasse della Juventus, Cristiano Ronaldo, è stato annunciato nuovo ambasciatore globale di Dazn, la piattaforma di sport on demand e streaming di Perform. CR7, dunque, permetterà di accrescere la notorietà della nuova piattaforma attraverso interviste, pubblicità, social, eventi e tanto altro. Una collaborazione che, nonostante le difficoltà incontrate durante la prima giornata di campionato -diversi sono stati gli utenti che hanno evidenziato rallentamenti, blocchi improvvisi della diretta, immagini di scarsa qualità ecc…-, dimostra la volontà di Dazn di crescere e migliorarsi al fine di soddisfare le esigenze degli spettatori. Ronaldo -il quale sarà legato alla società fino al 2021- ha dichiarato in merito a questa nuova collaborazione: “Il mondo sta cambiando e grazie ad un approccio innovativo, DAZN sta abbattendo le barriere per gli appassionati di sport. Ora possiamo guardare lo sport ovunque e quando vogliamo, ed è per questo che, per me, essere parte del viaggio di DAZN è stata una decisione facile da prendere”. Già questa mattina, sulla piattaforma è possibile visualizzare l’intervista esclusiva a Ronaldo. Il portoghese ha parlato della sua nuova avventura alla Juventus, e senza troppi giri di parole ha confessato: “Voglio vincere la Champions con la Juve. Ci focalizzeremo su quella, con i miei compagni, ma senza ossessione, passo dopo passo, e poi vedremo se quest’anno, l’anno prossimo o quello dopo. L’obiettivo per il club è vincere il campionato, la Coppa Italia e naturalmente fare del nostro meglio in Champions”.

Poi, CR7 ha continuato: “Sono molto felice, la squadra è forte e sono davvero entusiasta. Ci sono condizioni straordinarie, sono sorpreso in senso positivo. Ci alleniamo duramente, non c’è mai un giorno facile e mi sento davvero felice. Mi piace come si lavora qui, la mentalità. Hanno metodi particolari, tutto lo staff è molto professionale. Perché ho scelto la Juve? Ci sono cose nella vita che sembrano dettate dal destino e in questo caso è stato così. Non mi sarei mai aspettato di giocare in questo club, ma certe cose avvengono in maniera naturale. Come tutti sanno, la Juve è uno dei migliori club al mondo e per me è stata una decisione facile. Chiaramente, quello che ho fatto al Real Madrid è stato incredibile, ho vinto tutto e ho tanti amici, ma la Juve ha dimostrato di volermi più di tutti e voglio provare a scrivere la storia anche con questo club”.

In seguito, Ronaldo ha spiegato cosa, secondo lui, gli ha permesso di distinguersi dagli altri ragazzi di talento: “Quando ero piccolo c’erano tanti giocatori con talento, ma l’aspetto mentale è fondamentale per fare sacrifici e raggiungere un livello alto. A 11, 12 anni avevo già questo sogno, questa mentalità e sono riuscito ad arrivare fin qui grazie all’impegno e allo spirito di sacrificio. A fare la differenza è la forza mentale che uno ha e io penso di averne avuta sin dall’inizio. Io non andavo bene a scuola, a per me la vita è la scuola più importante. A 11 ani ho lasciato la mia famiglia, quella è stata la parte più difficile. Ero costretto a crescere da solo, senza mio padre, mia madre e i miei fratelli e questo mi ha aiutato a costruire un carattere forte. Poi col tempo ho imparato cose nuove, basta prendere un libro e studiare e si crea un buon livello di cultura”.

Infine, Ronaldo ha parlato del figlio, dicendosi convinto che diventerà anche lui un grande campione: “È molto competitivo, è come me da piccolo. Non gli piace perdere. Diventerà come me, ne sono sicuro al 100%. Mi piace insegnarli alcune cose, ma alla fine sceglierà lui cosa fare e avrà sempre il mio sostegno. Però, certo, mi piacerebbe che diventasse un calciatore perché penso che anche lui abbia quella passione. È potente, veloce, ha buona tecnica, un buon tiro. Non gli metterò pressione, però naturalmente per me sarebbe un sogno vederlo un giorno diventare un calciatore”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Calciomercato Juventus: parte l'assalto all'attaccante colombiano