Liga, Il Barcellona vince a Valladolid con una rete di Dembélé su un campo ignobile

Pubblicato il autore: Giuseppe Ortu Segui

Barcellona – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Una rete di Dembélé e l’intervento del Var a recupero quasi finito garantiscono al Barça la seconda vittoria consecutiva nel campionato di Liga. Uscire imbattuti dal Nuevo Zorrillo di Valladolid è stato più facile a dirsi che a farsi. A partire dal terreno di gioco. Posizionato appena quattro giorni fa, il prato ha iniziato a franare, scivolare, scoperchiarsi come per l’opera di 1000 talpe impazzite. Ciò ha reso difficoltoso il normale scorrere del pallone, rendendo complicato il solito gioco della squadra di Valverde e il movimento, nonché l’equilibrio, dei giocatori in campo, preoccupati anche di evitare di andare incontro ad infortuni muscolari e articolari per il continuo aprirsi di buche sotto ai loro piedi.

Nonostante ciò l’undici blaugrana, schierato da Valverde con tutti i cracks d’attacco, Coutinho, Dembélé, Suarez e Messi, ha preso in mano la partita e ha creato pericoli a profusione. Per un po’ di imprecisione sotto porta, scivolate poco opportune dovute alle frane che si aprivano sotto ai piedi dei blaugrana e alcuni ottimi interventi di Jordi Masip, portiere ex Barcelona trasferitosi a Valladolid per trovare minuti e continuità di rendimento, il primo tempo si è concluso a reti bianche.
La ripresa si è aperta con la rete di Dembélé che ha messo il risultato sulla strada di Barcelona. Con il passare dei minuti, però, la squadra ha perso intensità, forza nelle gambe e fiato nei polmoni. Il Valladolid è così uscito alla distanza, e nella seconda parte della ripresa ha assediato la difesa blaugrana, andata seriamente in difficoltà e salvatasi con grande affanno.

Leggi anche:  Cagliari: è ancora possibile la salvezza?

Una delle novità di questa stagione di Liga è certamente l’innovazione della Tecnologia Var. Ieri, nella Playa del Nuevo Zorrilla (più che un campo di calcio sembrava veramente una spiaggia ricca di dune alte e profonde), la vera protagonista è stata lei. La Var. Prima ha confermato l’annullamento del raddoppio del Barça ad opera di Suarez per fuorigioco (segnalato dal guardialinee di destra), poi, allo scadere dei tre minuti di recupero, ha annullato, sempre per fuorigioco, la rete del pari dei padroni di casa messa a segno da Keko che l’arbitro aveva inizialmente convalidato.

Il Barça torna a casa con tre punti ma con molti interrogativi circa il secondo tempo preoccupante giocato ieri. Valverde avrà modo e motivo per riflettere a lungo sulle cause che possono avere provocato questo vistoso calo generale della squadra. E’ ancora calcio di agosto s’intende, la preparazione è ancora approssimativa e giocare su un prato di quel genere è oltremodo faticoso, ma esistono in ogni caso ampi argomenti per svolgere una attenta riflessione in casa Barça.

  •   
  •  
  •  
  •