Serie B al via. DAZN chiamata alla prova del nove

Pubblicato il autore: Marcuz Segui

Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Venerdì (salvo clamorose decisioni dell’ultim’ora) prenderà il via il Campionato di Serie B. C’è molta attesa per la gara d’esordio tra il Brescia di Suazo ed il Perugia di Alessandro Nesta e non solo per gli aspetti prettamente tacnico-tattici dell’evento. Chi avrà la possibilità di seguire allo stadio l’incontro, certamente non dovrà fremere davanti alla TV/PC soprattutto dopo le non eccellenti prestazioni di DAZN alla prima giornata di campionato. La società che offre il servizio di video streaming ha deciso di puntare forte sul campionato cadetto assicurandosi 8 match su 9 in esclusiva. Una bella scommessa che la società di Perform Group spera di vincere superando i problemi che si sono presentati all’esordio la settimana scorsa.

il Ceo di DAZN, James Rushton, subito dopo i problemi verificatesi nella diffusione del segnale nei primi 20 minuti del secondo tempo di Lazio-Napoli, si è voluto scusare con i tifosi, spiegando che i disservizi che si sono presentati, sono stati causati dall’elevato numero di richieste da parte degli utenti, sottolineando come, la giornata di Serie A appena trascorsa, sia stato l’evento in streaming più seguito in Italia. Rushton ha, comunque, voluto ringraziare i propri tecnici per il lavoro fatto in simultanea allo svolgimento dell’incontro incriminato in quanto sono stati capaci nel più breve tempo possibile a porre rimedio al grave disservizio dovuto ai numerosi accessi simultanei.

Leggi anche:  Euro 2020: la Uefa al lavoro per il piano vaccini

Il campionato di Serie B diventa, quindi, un banco di prova importante per la società fondata a Londra che conta, ad oggi, più di 3000 dipendenti.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: