Serie B, il Crotone nella tana del Cittadella. I calabresi vogliono partire col piede giusto

Pubblicato il autore: danilotaverniti Segui

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Il campionato cadetto sta per aprire le danze e dopo tante polemiche finalmente si potrà parlare di calcio giocato. Una delle squadra più attese è sicuramente il Crotone di mister Stroppa, visto e considerato che i pitagorici partono con la chiara intenzione di ritornare in massima serie già da questa stagione. Come ben si sa, il campionato cadetto è pieno di insidie e non basta avere a disposizione una rosa competitiva per puntare in alto, in quanto le sorprese sono sempre dietro l’angolo. In tutto ciò non bisogna dimenticare la presenza di Verona, Palermo, Benevento, Spezia, Cittadella e Perugia, tutte compagini temibili, che in estate si sono rafforzate con colpi mirati.

Il Crotone esordirà sul campo di una delle candidate alla promozione in massima serie. Il Cittadella negli ultimi due anni si è piazzato in zona play off e in questa stagione punta a consolidarsi tra le grandi della Serie B, magari tentanto finalmente la scalata nel calcio che conta. Servirà un Crotone attento e pronto a sfruttare tutte le occasioni a disposizione, d’altronde, vincere in casa dei veneti negli ultimi anni non è mai stato semplice per nessuno. I pitagorici hanno mantenuto quasi per intero la rosa della passata stagione, eccezion fatta per Trotta, Ricci, Capuano e Ceccherini, con quest’ultimo che è passato alla Fiorentina, fruttando 3 milioni di euro alle casse del Crotone.

Leggi anche:  Serie B Femminile, Perugia-Ravenna 0-5

A colmare il buco lasciato dalle cessioni ci hanno pensato gli arrivi di Spinelli, Vaisanen e Molina, tutti calciatori in grado di garantire il salto di qualità. Oltre ai nuovi arrivi non bisogna dimenticare che la formazione base del Crotone potrebbe tranquillamente giocare in Serie A, d’altronde, i calabresi sono retrocessi solamente nell’ultima giornata e hanno dimostrato di poter dire la loro nel prossimo futuro, in caso di nuova promozione in massima serie. Sono rimasti in Calabria calciatori del calibro di Martella, Faraoni, Barberis, Benali, Stoian, Nalini e Simy, pedine fondamentali nello scacchiere del neo tecnico Giovanni Stroppa.

La speranza di essere ripescati in Serie A è svanita poche settimane fa e il Crotone ha deciso di concentrarsi solamente sul prossimo campionato di Serie B, onde evitare di sprecare troppe energie, che serviranno sul campo per tornare nel calcio che conta. L’impressione è che le favorite per la promozione siano proprio Crotone e Benevento, con Palermo e Verona che sembrano partire leggermente un po’ più indietro rispetto alle due rivali. L’arma in più dei calabresi potrebbe essere proprio la conferma dei big e l’aver mantenuto l’ossatura della passata stagione, con Stroppa che è pronto a sfruttare in pieno le qualità di questo gruppo ambizioso.

Leggi anche:  E' Dessena l'uomo in più del Pescara, ora almeno 10 punti nelle 5 finali rimaste

I tifosi saranno fondamentali in questa dura salita e per tutta l’estate hanno fatto capire ai propri beniamini di essere pronti a lottare e soffrire con loro. Il pubblico di Crotone è stato sempre il dodicesimo uomo in campo e anche in Serie A ha fatto la differenza spesso e volentieri. Staremo a vedere se il binomio Crotone-Stroppa si rivelerà vincente, intanto, i pitagorici devono fin da subito gettare il cuore oltre l’ostacolo, per cercare di tornare dalla trasferta veneta con i primi punti importanti della nuova stagione.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: