Champions League, il tunnel del Marakana di Belgrado (Video) nello stadio più temuto d’Europa

Pubblicato il autore: Francesco Fiori Segui

Stella Rossa – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Marakana, non l’allegria dello stadio brasiliano, ma la carica del catino della Stella Rossa di Belgrado.

Spesso si dice che lo stadio e la tifoseria sono il dodicesimo uomo. A Belgrado questo è poco ma sicuro.
Il Napoli che oggi alle 21 farà qui il suo debutto Champions sa che oltre alla Stella Rossa dovrà stare in guardia dall’emozione di entrare in un palcoscenico unico, da un tunnel che mette soggezione ad un ambiente da inferno.

Racconta chi è stato lì che per entrare in campo, con la bolgia ben udibile, si ha una sensazione che il tunnel iniziale sia infinito, una lunghezza di cui non si scorge la fine. Poi la pendenza, una discesa che riporta alla mente quella negli inferi, in seguito, con vista di luci e rumori, scalette: 4 gradini sulla sinistra, 19 sulla destra e si scende ancora. Non è finita, il tunnel diventa più stretto e angusto, da quel punto verso “la luce” mancano 33 passi, la curva della Crvena Zvezda inizia ad entrare nella testa avversaria con i cori, manca un’ultima rampa di 15 gradini e l’inferno si para davanti. E’ uno spettacolo.

Leggi anche:  Inter, Conte: “Stiamo iniziando a vedere la meta, ma dobbiamo continuare a spingere”

Marakana con la lettera K, per scrivere una storia completamente diversa rispetto al Brasile, stadio in cui una volta si tifava in 100.000 ma che l’Uefa ha ridotto a 52.000 chiedendo nuovi standard di sicurezza, ma un palcoscenico che, per chi vi gioca in casa, somiglia ad un fortino.
Quel tunnel è impressionante” spiega Walter Zenga a La Gazzetta dello SportTutto lo stadio è fantastico, ha un’acustica particolare e lì ci sentivamo imbattibili, tanto da vincere in campionato tutte le partite casalinghe“.

Il Napoli è avvisato, ma Ancelotti quello stadio lo conosce molto bene, con la famosa partita tra Stella Rossa-Milan del 1988, sospesa e poi rigiocata il giorno dopo e vinta dai rossoneri ai rigori, apripista verso la conquista della coppa, col bis nel preliminare del 2006/07 con altra vittoria del Milan.

Leggi anche:  Criscitiello duro su Ronaldo: "La strada del tramonto è sempre più vicina. Lukaku invece..."

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: