Champions League, rivoluzione in vista: possibile finale 2021 a New York

Pubblicato il autore: Yuri Lo Stuto Segui

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Nella stagione corrente, si sta cercando in ogni modo di esportare il prodotto calcio europeo anche in altri continenti. Infatti, la proposta di qualche mese fa ha fatto molto scalpore ed ancora oggi è oggetto di polemiche, in quanto si parla di far disputare una partita di Liga coinvolgendo Barcellona e Real Madrid negli USA. L’idea non piace per niente, soprattutto ai tifosi spagnoli, dato che si troverebbero a dover percorrere migliaia di km per raggiungere la propria squadra che, ironia della sorte, giocherebbe simbolicamente in casa. Una partita che si potrebbe disputare all’interno del continente americano potrebbe essere Barcellona-Girona del 27 gennaio. Le trattative sono già state avviate, come spiega il patron di Mediapro, Jaume Roures: “Sarebbe un qualcosa di molto positivo, soprattutto per il Girona, promosso in Liga solamente una stagione fa. Tutto ciò farebbe parlare per due settimane del Girona, garantendogli maggior visibilità all’interno della Liga, migliorando l’immagine del campionato spagnolo agli occhi del mondo”.

Ma non è tutto. Roures ha anche parlato di come vi sia la possibilità che la finale di Champions League del 2021 si possa disputare a New York: “Si sta negoziando la possibilità che l’ultimo atto della competizione si possa giocare nel Nuovo Continente, per esportare ulteriormente il torneo più prestigioso a livello di club”. Il 2021 potrebbe essere l’anno della svolta per molte questioni: dall’introduzione della terza coppa europea, all’avvio del nuovo Mondiale per Club, un torneo del tutto innovativo. Ora si parla anche della finale di Champions League da disputarsi a New York, in un anno che segnerebbe la svolta del calcio inteso come fenomeno globale.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Dove vedere Borussia Dortmund-Manchester City: streaming e diretta tv in chiaro Mediaset?