Dazn-Sky, Fabio Caressa risponde alle polemiche sul doppio abbonamento

Pubblicato il autore: Giuseppe Biscotti Segui

Cristiano Ronaldo – Foto Getty Images© per SuperNews

Dazn-Sky, Caressa risponde alle critiche dei tifosi. La ripartizione in due pacchetti dei diritti televisivi della Serie A ha suscitato numerose polemiche tra i consumatori che si sono trovati di fronte ad un aumento dei costi considerevole e problemi tecnici nel vedere tutte le partite. Fabio Caressa, telecronista e conduttore di Sky Sport, ha voluto chiarire la posizione della sua azienda nel corso della trasmissione Sky Sport Club. Il giornalista ha precisato: “È una cosa molto semplice, è giusto spiegarla con grande tranquillità. Fino all’anno scorso c’erano due operatori (Sky e Mediaset Premium, ndr) e tutti e due avevano le partite. O uno si comprava un operatore, o si comprava l’altro, e si vedeva le partite. Uno dei due si è ritirato, quindi la Lega non ha più venduto tutti i diritti a tutti, ma ha voluto dividere i diritti come esclusive. C’è una legge che impedisce ad un operatore di prendere tutto. Quindi ci sono stati due operatori”.

Dazn-Sky, Caressa respinge le accuse di monopolio mascherato. Il terzo weekend di Serie A ha visto un miglioramento del servizio della piattaforma di streaming del gruppo Perform con un buffering dimezzato in relazione al milione di contatti durante Parma-Juventus. Ma sono molti coloro che ritengono che in realtà la televisione di Murdoch abbia un ruolo da monopolista. Caressa ha commentato così la questione: “Visto che c’è l’altro operatore che è Dazn, abbiamo permesso ai nostri clienti di avere uno sconto sull’altro abbonamento, che si accolla Sky. Abbiamo deciso di fare questo sconto ai nostri abbonati, ma non è che Dazn è un’altra cosa nostra. Sky e Dazn sono due proprietà diverse, di Paesi diversi“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: , ,