Il Barcellona vince 8-2 contro il Huesca e diventa leader della Liga

Pubblicato il autore: Giuseppe Ortu Segui

Leo Messi – Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

Il Barça batte il Huesca per 8 reti a 2 e si innalza al vertice della tabla della Liga come capofila assoluto. Dopo la vittoria del Madrid per 4-1 contro il Leganes del giorno prima, il FC Barcelona avrebbe dovuto battere la matricola Huesca con 5 reti di scarto per potersi issare al comando assoluto della classifica. Un compito apparentemente facile alla vigilia, anche se Valverde aveva messo in allerta tutto l’ambiente sui pericoli di una partita del genere. Le sue parole sono sembrate una cassandra dopo appena tre minuti quando i bianchi crociati di rosso sono passati alla prima mezza occasione con una conclusione ravvicinata deviata istintivamente sottoporta da Hernandez.

Al termine della gara, quel patema d’animo è stato sepolto dopo ben otto reti a due. Il Barça era chiamato a vincere con 5 reti di scarto. Alla fine la differenza reti è stata di ben 6 marcature. Compito portato a termine egregiamente non senza qualche macchia. Già detto della prima rete subita, nel primo tempo, chiusosi 3-2 per i blaugrana, la squadra di casa ha ballato come mai dovrebbe. Due distrazioni e due goals. La seconda rete degli aragonesi ha visto una bambola generale della difesa. Umtiti, Piqué e Sergi Roberto sono stati deconcentrati, lenti nel leggere l’azione e spaesati nell’osservare gli avversari insaccare ancora una volta la palla nella porta barcelonista.

Leggi anche:  Inter, per completare il reparto centrale Conte pensa al giocatore del PSG

La ripresa è stata di altro tenore. Se nella prima parte è mancata intensità, fantasia e un po’ di chispa, la ripresa è stata segnata da un altro passo dei ragazzi con la camiseta blaugrana. L’Huesca è pian piano uscito dal campo sotto i colpi delle azioni di Messi e Co. e i padroni di casa hanno passeggiato. Così sono giunte le marcature di Dembélé, Rakitic, Messi, Jordi e Suarez che si sono aggiunte a quelle del primo tempo di Messi (doppietta per lui), Suarez e all’autorete di Pulido. Sul finale Valverde ha risparmiato minuti sulle gambe a Busquets, Rakitic e Umtiti. Al loro posto sono entrati Arthur (buona la sua frazione di gara), Vidal (il solito guerriero: ammonito) e Lenglet.
Adesso il campionato entra in standby per permettere le partite delle nazionali. La ripresa è fissata per il 15 settembre. Il FC Barcelona giocherà contro la Real Sociedad all’Anoeta.

  •   
  •  
  •  
  •