Inter, Spalletti elogia Dalbert:”Nel suo tiro rivedo doti alla Roberto Carlos”

Pubblicato il autore: Alessandro Pallotta Segui

Inter – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

L’Inter dopo le prime giornate di ‘appannamento’ in cui aveva totalizzato solamente quattro punti in quattro partite, mette il piede sull’acceleratore e, tra Campionato e Champions League, ne vince quattro su quattro, rilanciando le proprie ambizioni sia in ottica campionato che in quella europea.
Una delle indicazioni più importanti della sfida casalinga contro il Cagliari, è che Spalletti ha lasciato a riposo ben sei titolari riuscendo comunque a portare il massimo della posta in palio, segno di grande maturità e affidamento anche da parte di coloro che giocano meno. Tra le note più positive della partita vinta per 2-1 contro il Cagliari vi è Dalbert, autore dell’assist sul goal di Lautaro Martinez che ha sbloccato il match e protagonista di una delle prove più convincenti da quando veste la maglia nerazzurra.

Luciano Spalletti nel post-partita ha parlato proprio delle qualità del terzino ex Nizza: “E’ un ragazzo giovane, il pubblico gli ha dato fiducia oggi. Ha una grande corsa ed un buon piede: nel suo tiro rivedo le doti di Roberto Carlos. Poi è chiaro che deve affinare la sua qualità, ma la classe c’è”.

Leggi anche:  Benevento-Sassuolo, decisiva l'autorete di Barba: i neroverdi tornano a vincere

Ai microfoni di ‘Inter Tv‘, il terzino brasiliano, ha ringraziato il tecnico nerazzurro delle belle parole e ha dichiarato: “Sono contento, il mister può fidarsi di me. Lui ha sempre preso le mie difese, questa prestazione la dedico a lui. Lo scorso anno non ho fatto bene, i miei familiari mi hanno comunque sostenuto in ogni caso. L’assist a Lautaro? Per fortuna il pallone è entrato in rete”.
Insomma la partita di Sabato sera può aver regalato tanta fiducia ad un calciatore che, fino ad ora, aveva fornito prestazioni ben al di sotto delle aspettative e all’Inter un’ottima alternativa ad Asamoah, circostanza necessaria in una stagione ricca di impegni e in cui il turnover sarà fondamentale, al contrario della passata stagione.

Luciano Spalletti, intervistato a fine gara ai microfoni di DAZN, inoltre ha spiegato: “Sono soddisfatto, lo sono sempre quando si vince. Io devo usare qualsiasi minuto della mia vita per riuscire a contribuire alla crescita dell’Inter. Ogni nostro comportamento è in funzione di questo. Noi siamo dell’Inter e dobbiamo fare di tutto per far vincere l’Inter, siamo stati scelti per riportare l’Inter in una parte importante della classifica, perchè questa è una delle squadre più amate del mondo. Questa è la missione, voglio essere ricordato per il mio impegno per questa società”.

Leggi anche:  Milan, pronto il rinnovo per Kessie fino al 2026

L’altra nota positiva della serata è stata certamente quella rappresentata dalla prestazione di Lautaro Martinez, autore della prima rete con la maglia nerazzurra, che con la sua rapidità e forza ha messo in continua apprensione la retroguardia cagliaritana. In merito alle qualità dell’argentino, Spalletti ha dichiarato “E’ forte, ha la forza per ricevere palla addosso, per poi girarsi e calciare. Sa dove può andare il pallone e ci si butta con forza. Allenarsi con Icardi l’ha aiutato ad imparare qualcosa, lui ha tutto, qualità, tecnica e forza. E’ anche un po’ egoista, ma questa è una cosa che non fa male”.

Un altro aspetto positivo della giornata e che sono andati in goal altri due giocatori che non erano ancora andati a segno:“E’ una delle cose più importanti questa, l’altra è avere la possibilità di poter disporre di questi giocatori. Con una rosa più numerosa ho la possibilità di far giocare elementi più freschi, posso scegliere ogni volta altri undici titolari”.

  •   
  •  
  •  
  •