Inter-Tottenham, Cambiasso esalta Skriniar: “Mi ricorda Samuel”

Pubblicato il autore: gaetanomasiello91 Segui
MILAN, ITALY - DECEMBER 03: Milan Skriniar of FC Internazionale Milano in action during the Serie A match between FC Internazionale and AC Chievo Verona at Stadio Giuseppe Meazza on December 3, 2017 in Milan, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Milan Skriniar – Foto Getty Images © scelta da SuperNews


Inter-Tottenham, il giorno dopo. 
Apoteosi in casa Inter dopo la vittoria nel finale contro il Tottenham. I neroazzurri a 5 minuti dal 90esimo erano sotto per 1 a 0 grazie al gol messo a segno da Eriksen. Il centrocampista danese ha approfittato di un rimpallo fortuito con Miranda e ha portato gli spurs sull’ 1-0 al minuto 53. Con il passare dei minuti gli uomini di Pochettino potrebbero chiuderla in più occassioni ma Handanovic dice di no. Al minuto 85 la svolta, Asamoah crossa al limite dell’area dove trova appostato Icardi che al volo fredda Worm ed è il gol dell’ 1 a 1. Al secondo minuto di recupero l’apotesi del popolo neroazzurro. Calcio d’ angolo battuto dalla destra da parte di Candreva, De Vrij la spizza di testa e trova Vecino che la gira e batte Worm portando l’Inter sul punteggio di 2 a 1. Il gol del vantaggio fa esplodere anche i telecronisti Sky presenti  a ‘San Siro’, Riccardo Trevisani e Lele Adani.

Inter-Tottenham, parla Esteban Cambiasso. L’ex centrocampista dell’ Inter e della Nazionale di Champions per l’occasione è stato ospite di Sky Sport per il  pre e  post-partita della gara di ‘San Siro’ dell’ Inter. Il ‘cuchu’ ha analizzato la prestazione della sua ex squadra, ponendo la linea d’ingrandimento sulla prestazione offerta da Milan Skriniar. Ecco un ‘sunto’ delle parole di Cambiasso: “Ribadisco quanto detto in altre sedi e lo affermo nuovamente, per me Skriniar per le qualità che ha e la grinta che mette in campo mi ricorda molto un grande difensore del calibro di Walter Samuel”. Continua Cambiasso: “Ho ascoltato un’intervista a caldo del difensore slovacco davanti ai microfoni del giornalista che lo intervistava, affermando e amettendo che non aveva fatto una grande gara contro il Tottenham anche perchè messo in difficoltà dall’emergenza in difesa (lo slovacco ha sostituito gli infortunati D’Ambrosio e Vrsaljko giocando a sinistra). Durante questa inervista il difensore neroazzurro prosegue dicendo che per me non è importante dove gioco, ma viene prima il bene della squadra e per questo ho accettato il ruolo che mi ha offerto il mister.”

Inter, tempo di guardare avanti. Dopo la gioia e la felicità nell’aver ribaltato la gara contro il Tottenham, per l’Inter di Luciano Spalletti è tempo di guardare avanti e archiviare la bella serata di ieri. Sabato alle 20.30 (partita in diretta su Dazn) i neroazzurri saranno ospiti della Sampdoria, che questa sera recupererà il match valido per la prima giornata di campionato, rinviato per il crollo del ‘Ponte Morandi’. I Neroazzurri devono invertire la rotta anche in campionato e devono farlo partendo dall’ostico campo di ‘Marassi’. L’inter dovrebbe schierarsi con il 4-2-3-1 facendo fronte al problema terzino (Vrsaljko non dovrebbe recuperare neanche per la panchina, mentre D’Ambrosio dovrebbe essere della gara), in caso di forfait dell’ex terzino del Torino spazio a Dalbert. A centrocampo dovrebbe tornare dal 1° minuto Gagliardini, anche se i tifosi vorrebbero in campo l’eroe di Champions, Matias Vecino; in attacco dietro ad Icardi, Nainggolan sostenuto a sinistra da Perisic e a destra da Politano, in vantaggio almeno al momento su Candreva.

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: