Juventus, Dybala: “Voglio recuperare il mio posto da titolare”

Pubblicato il autore: Fabiola Carrieri Segui

Paulo Dybala – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Paulo Dybala non ha cominciato la stagione come avrebbe voluto. L’argentino è stato più volte ‘oscurato’ dai suoi compagni di squadra ma il suo obiettivo è quello di riprendersi la maglia da titolare della Juventus e convincere Massimiliano Allegri con le sue prestazioni.
Direttamente dal ritiro dell’Argentina, Paulo Dybala fa ‘mea culpa’ circa l’inizio della sua stagione a Torino, visto che è stato relegato in panchina nelle ultime partite di Serie A. “E’ vero, non ho cominciato come gli scorsi anni ma ora voglio tornare a Torino e recuperare il posto da titolare nella Juventus. Problemi con Ronaldo? No, dobbiamo solo lavorare” le parole della Joya.
Le panchine imposte da Massimiliano Allegri hanno fatto pensare già ad un imminente addio in vista della sessione invernale del calciomercato, con le squadre spagnole sempre sull’attenti quando si parla di Paulo Dybala. Anche in Nazionale non è andata benissimo: l’attaccante è rimasto in panchina contro il Guatemala ed ha giocato un pezzo di secondo tempo contro la Colombia, conscio delle decisioni del commissario tecnico dell’albiceleste. “L’allenatore mi aveva parlato, io sono arrivato tardi ed i miei compagni avevano già lavorato bene durante la settimana” conferma Dybala. Nessun mal di pancia, quindi, per il giocatore della Juventus che sa di dover lavorare duramente per tornare protagonista a Torino nel corso di questa stagione. Cristiano Ronaldo è inamovibile, si sa, quindi l’unica possibilità è quella di farsi trovare sempre pronti: “Ho tutta la stagione davanti per migliorare, posso ritenermi fortunato perché dopo aver giocato con Messi in Nazionale, ora ho il privilegio di poterlo fare anche con Cristiano Ronaldo” conclude.
Dopo la sosta per le Nazionali è tempo di tornare a vestire la maglia della Juventus, un privilegio per l’attaccante argentino. Forza e determinazione, per convincere Allegri servirà questo e molto altro.

Leggi anche:  Bel gioco o risultati? La classifica del possesso palla in Serie A: Juve, Napoli e Atalanta al top, l'Inter...
  •   
  •  
  •  
  •