Juventus, talismano Matuidi. Quando segna i bianconeri vincono e Allegri lo preferisce a Dybala

Pubblicato il autore: maniscalcoluca Segui

In casa Juventus l’uomo della settimana è il campione del monde idolo dei rapper parigini, Blaise Matuidi. Il centrocampista ha marcato una rete importantissima che ha permesso di superare un avversario ostico quale il Parma. Allegri lo ha inserito per rinvigorire il centrocampo e perché, ça va sans dire, il giocatore è un vero e proprio talismano per la squadra. Quando segna lui la Vecchia Signora conquista sempre la vittoria: prima di oggi ricordiamo i gol dei match contro Atalanta, Verona, Bologna e Real Madrid, tutti gol di spessore, grinta e fame che onorano l’appellativo datogli oltralpe, charo, l’avvoltoio predone pronto a fiondarsi in area per segnare.

TURIN, ITALY - SEPTEMBER 20: Blaise Matuidi of Juventus in action during the Serie A match between Juventus and ACF Fiorentina on September 20, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Essenziale sia in impostazione sia in interdizione, il mancino di Matuidi è stato preferito dal ct a quello del talento Paulo Dybala, subentrato negli ultimi dieci minuti siglando la presenza numero 100 con la maglia bianconera. Un centrocampo più folto a discapito della fantasia negli ultimi 30 metri. L’argentino forse avrebbe giovato all’offensiva bianconera, ma ad ogni modo, nulla da temere: la mezzala sinistra sta vivendo una seconda giovinezza e non teme il decadimento. Quando segna, Matuidi vince e convince, regalando alla squadra ed ai tifosi gli essenziali tre punti.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Cagliari: è ancora possibile la salvezza?