Liga, Barcellona-Girona 2-2 (Video Gol): pari e polemiche al Camp Nou

Pubblicato il autore: Giuseppe Ortu Segui

Lionel Messi; Luis Suarez – Foto Getty Images© per SuperNews

Il Girona ferma sul pari, 2-2 il risultato finale, un Barcelona ridotto in 10 dall’espulsione di Lenglet. Il derby de Catalunya termina così con un pari e patta non senza polemiche. Il Var questa volta ci ha messo più di uno zampino nella gara, e non è parso come la mano innocente e salvatrice della giustizia calcistica. Il Barça recrimina chiaramente sull’espulsione che ha cambiato la partita, il cui fallo non era stato inteso come tale né dai giocatori in campo, né dalla terna arbitrale. Non solo, sia Gil Manzano (arbitro) che Del Cerro Grande (Var), hanno bellamente sorvolato su un chiaro fallo in area ai danni di Messi nel secondo tempo, stretto a sandwich e atterrato poco prima del dischetto del rigore.

Ma andiamo con ordine. Il tecnico blaugrana, complice anche il prossimo turno infrasettimanale (il Barça giocherà mercoledì in trasferta contro il Leganes), ha preparato un once con alcune rotazioni. Dentro Semedo per Sergi Roberto, Lenglet per Umtiti, Vidal per Rakitic e Arthur per Coutinho. Il Barça è apparso subito equilibrato, con la base ritmica del centrocampo blaugrana nelle mani, o meglio dire nei piedi, del brasiliano Arthur. Insieme a Busquets hanno gestito a meraviglia la mediana. Vidal ha apportato forza, corsa e aggressività.

Leggi anche:  Ziliani punge CR7 sul lancio della maglia: "Se lo fa Balotelli è un dannato, se lo fa Ronaldo...". Ecco tutti i tweet

Il Girona si è manifestato subito per ciò che è: una squadra tignosa, quadrata, ben messa in campo, con una buona difesa (arcigna e equilibrata) e un attacco veloce in contropiede che ha impegnato la difesa dei padroni di casa in più di una azione.

Il Barça è però meritatamente passato in vantaggio grazie a Messi che ha sfruttato una azione sviluppatasi sulla destra tra Semedo e Vidal. Il cileno ha fornito l’assist al numero 10 per la rete che ha aperto la lattina di una partita che iniziava a diventare ostica. Il vantaggio non ha disunito la squadra biancorossa, che ha colpito in contropiede costringendo Piqué a salvare sulla linea di porta il pallone del potenziale pareggio.

Alla mezzora la svolta della gara. Lenglet subisce fallo da Pere Pons. Nel cadere scompostamente si scontra con l’autore del fallo che subisce un colpo in viso. Per tutti, in campo e sugli spalti, è punizione a favore di Lenglet. Per tutti tranne che per il Var. Del Cerro Grande ravvisa nel contatto tra il blaugrana e il roquiblanco la volontà di colpire con il gomito l’avversario. Decisione ribaltata: dalla punizione a favore del Barça si passa al calcio di punizione per il Girona e espulsione per il difensore. Decisione assolutamente incomprensibile.

Leggi anche:  Copa de la Liga Profesional Argentina Zona A: il River Plate piega la capolista Colón e sale al secondo posto

Umtiti inizia dunque gli esercizi di riscaldamento a bordo campo, mentre Busquets si abbassa sulla linea dei difensori al fianco di Piqué. Proprio da un errore dei due centrali nasce la rete del pari di Stuani che approfitta di un mancato colpo di testa di Busi e di un movimento tardivo di Piqué che si fa anticipare dall’attaccante per entrare in area e fulminare Ter Stegen.

Nel secondo tempo Umtiti rileva Dembélé e il Barça passa al 4-3-2. Ma un altro errore di Piqué permette a Stuani di mettere a segno la sua doppietta personale e portare i suoi in vantaggio. Sotto di una rete e di un uomo, Valverde rivoluziona il mediocampo. Dentro Rakitic e Coutinho al posto di Vidal e Arthur. Il brasiliano ex Liverpool mette un po’ di pepe nella manovra offensiva della sua squadra. Le azioni ora sono più veloci e imprevedibili. Le occasione da rete aumentano esponenzialmente e con esse anche i pericoli per la porta di Bono. In una di queste arriva la rete del pari. La mette a segno Piqué, che in questo modo si fa parzialmente perdonare per le disattenzioni che sono costate due reti per la sua squadra. L’azione è impostata da Messi, rifinita da Suarez e conclusa dal centrale che, pur in precario equilibrio, riesce di testa a spedire in rete nel palo lontano. Messi colpisce la traversa su punizione a portiere battuto. Gli uomini di Valverde continuano a premere sull’acceleratore mettendo il Girona nella propria area di rigore. Nonostante la pressione costante dei calciatori in maglia blaugrana, il risultato non cambierà più.

Leggi anche:  Inter, Conte: “Stiamo iniziando a vedere la meta, ma dobbiamo continuare a spingere”

Il Girona esce dal campo con un punto importante e consolida la sua classifica europea, il Barcelona mantiene la testa della classifica, sebbene in coabitazione con il Madrid, per differenza reti (+11 contro +9).

  •   
  •  
  •  
  •