Lione, analisi tattica e giocatori più rappresentativi della squadra sorpresa di Champions League

Pubblicato il autore: Alessandro Simini Segui

Foto Getty Images© per SuperNews

Il Lione, con una straordinaria prestazione, ha battuto all’Etihad Stadium, il Manchester City di Pep Guardiola 2-1 nel match d’esordio di Champions League In rete per la squadra francese, vanno l’esterno destro ivoriano Maxvel Cornet su un’ottimo assist del trequartista francese, Nabil Fekir. La seconda rete è stata finalizzata da Nabil Fekir, che sfrutta un pasticcio della difesa dei citizens, e con un siluro pazzesco riesce a spiazzare il portiere brasiliano del Manchester City, Ederson.

Lione, i giocatori più rappresentativi 
I giocatori di maggior qualità della squadra francese sono: l’attaccante olandese, ex Manchester United, Memphis Depay, e il trequartista francese Nabil Fekir.
Depay, è stato adattato ad attaccante dallo stesso allenatore del Lione, Bruno Genesio. Le caratteristiche principali dell’olandese sono la grande velocità ed un’eccellente battitore dei calci di punizione.
Invece, le caratteristiche principali del trequartista, Nabil Fekir, sono gli eccellenti assist che riesce ad ottimizzare agli attaccanti e anche degli ottimi tiri a giro.

Leggi anche:  Juventus, uno tra Dybala e Ronaldo è di troppo: fissati gli incontri per decidere il futuro

Lione, analisi tattica della squadra di Genesio
Il modulo base della squadra francese 1-4-3-1-2. Il principio di gioco dell’Olympique è la gestione del possesso palla e le verticalizzazioni verso le 2 punte, che sono dotati di una grande rapidità ed un ottimo controllo di palla. Una grande nota di merito della squadra di Bruno Genesio, è l’aggressione dei suoi centrocampisti, verso il portatore di palla avversario. Un punto di debolezza del Lione, è la linea difensiva, che troppe volte, si trova disattenta in fase di ripiegamento

  •   
  •  
  •  
  •