Milan, nuovi guai in vista per Yonghong Li: Teamway chiede l’estinzione del debito

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui
milan

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Nuovi guai in vista per l’ex presidente del Milan, Yonghong Li: dopo aver fatto parlare di sé per la pessima gestione della società rossonera e per i conseguenti problemi che ne sono derivati, ora il numero uno della cordata cinese che prelevò il club meneghino dalle mani di Silvio Berlusconi balza nuovamente agli onori della cronaca per il suo debito nei confronti della società di Hong Kong Teamway.
Stando alle indiscrezioni che circolano nelle ultime ore, Yonghong Li si sarebbe affidato alla compagnia per l’erogazione di un prestito da 8,3 milioni di dollari: in particolare, il 28 agosto del 2017 la Teamway, attraverso la controllata Great Earn International, ha prestato alla Rossoneri Sport Investment Co. Limited di Hong Kong la predetta cifra, ottenendo alla stregua come garanzia l’intero ammontare del capitale della Rossoneri Advance Co. Limited, società avente sede legale nelle Isole Vergini Britanniche e della quale lo stesso presidente cinese detiene l’intero pacchetto azionario.

Leggi anche:  Torino corsaro ad Udine: Belotti sbanca il Friuli

La Teamway cita in giudizio l’ex presidente del Milan Yonghong Li: possibili guai in vista

La Teamway nella fattispecie concedeva il prestito alla società legata appunto al Milan, con scadenza fissata per il 28 febbraio 2018, ma allo stato di fatto l’estinzione del debito non è ancora avvenuta, ciononostante il tentativo di un componimento bonario della vertenza di fine marzo scorso: la società tuttavia avrebbe confermato il buon esito in merito anche alle possibilità da parte di Yonghong Li di rifinanziare il debito contratto con il fondo Elliott per acquistare la società rossonera e ciò attraverso la dilazione dello stesso su due bond emessi nel maggio dello scorso anno.
Ora la situazione è più grave del previsto, sopratutto perché la Teamway pretende i soldi prestati non solo dall’ex numero uno del Milan, ma anche dalla moglie Ms. Huang Qingbo, che aveva garantito personalmente il prestito, del quale lo stesso coniuge aveva chiesto la proroga per il rimborso accettando di pagare interessi fissati nella misura del 24%.

Leggi anche:  Dove vedere Betis-Atletico Madrid, streaming Liga e diretta tv DAZN?

D’altro canto lo stesso Yonghong Li aveva saldato lo scorso 30 giugno gli interessi maturati sul prestito, ma non il capitale: tutto questo avrebbe spinto la Teamway a notificare un atto di citazione alla Rossoneri Sport Investment Co. Limited, facente capo appunto al presidente cinese. La vertenza verrà ora vagliata dalla magistratura, che sarà chiamata a far luce sulla vicenda.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: