Per Santon la Roma non deve perdere l’entusiasmo

Pubblicato il autore: Andrea Alampi Segui

Brutta battuta d’arresto per la Roma di mister Di Francesco nell’amichevole organizzata durante la pausa per lasciare spazio alle Nazionali. I giallorossi, imbottiti di primavera, sono stati battuti pomeriggio 2-1 dal Benevento allo stadio Ciro Vigorito. Insigne (52′) e Asencio (76′) i gol dei sanniti mentre del giovane Di Bucri (78′) il gol capitolino. Al termine della partita si è presentato ai microfoni di Radio Monte Carlo il terzino Davide Santon, arrivato nella capitale dall’Inter a Giugno come contropartita tecnica nello scambio che ha visto Radja Nainggolan raggiungere Spalletti a Milano. Eccovi le dichiarazioni rilasciate dal classe 1991 di Portomaggiore: «Il risultato è negativo, ma in amichevole va bene per mettere minuti nelle gambe. Abbiamo giocato un po’ tutti, c’erano tanti giovani, è giusto integrare i giovani in questo tipo di partite. È ovvio, si vuole sempre vincere ma oggi è andata così. Bilancio? Penso sempre che si possa far meglio, al momento la Roma punta ad arrivare in alto. 4 punti in tre partite non sono tanti, ma in poco tempo sono arrivati tanti giocatori nuovi. Tanti si devono ambientare, ci vorrà un po’ di tempo ma sono sicuro che il mister saprà gestire tutti nel migliore dei modi. Il Benevento ha sfruttato gli spazi. Serenità? L’importante è non perdere l’entusiasmo, sono partiti giocatori importanti ma ne sono arrivati altrettanti. Adesso giochiamo contro il Chievo e dobbiamo assolutamente trovare la vittoria, i nazionali torneranno carichi. D’accordo con le parole di Totti? La Juventus vince da 7 anni consecutivi e prima o poi bisogna fermarla, ci proveremo ma sarà dura perché hanno fatto acquisti importanti. Noi possiamo lottare per arrivare tra le prime del campionato. Come mi sto trovando? Bene, ho giocato già con alcuni giocatori. Mi hanno accolto benissimo e ora dobbiamo portare a casa i risultati».

Leggi anche:  Italia, altro sgambetto agli inglesi: quarto posto nel Ranking Fifa

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: