Real Madrid, ingaggi record: 340 milioni di stipendi

Pubblicato il autore: Alessio Liburdi Segui

Real Madrid – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Secondo quanto riportato dal quotidiano sportivo As, sempre molto vicino alle questioni delle squadre di Madrid, il Real ha toccato l’impressionante cifra di 340 milioni spesi per gli ingaggi dei propri calciatori. L’ingente spesa è sicuramente supportata dall’aumento dei ricavi della società guidata da Florentino Perez, trainata dai clamorosi successi sportivi che hanno visto i Blancos aggiudicarsi le ultime 3 edizioni della Champions League, 4 negli ultimi 5 anni. Dal 2013, il Real Madrid ha visto raddoppiare il proprio monte ingaggi, passando dai 145 milioni di euro ai 280 dell’ultimo anno. A questi vanno ad aggiungersi gli altri bonus riconosciuti ai calciatori e allo staff tecnico: 54,8 milioni di premi e 2,7 milioni di diritti di immagine, per un totale di 339,9 milioni di euro spesi solo per la prima squadra. E nonostante la partenza di Cristiano Ronaldo direzione Juventus, che “libera” il Real di un ingaggio lordo di circa 50 milioni di euro, la cifra stanziata per il monte ingaggi non calerà: infatti i soldi del contratto del portoghese saranno reinvestiti per i nuovi acquisti (il portiere Courtois su tutti) e per i rinnovi di alcuni uomini chiave, come Marcelo e Modric. Con la partenza di Ronaldo, nella speciale classifica di calciatore del Real Madrid più pagati troviamo ora il gallese Gareth Bale, seguito da un prestigioso trio: Sergio Ramos, Marcelo e Toni Kroos. Rimanendo in Spagna, l’eterna e grande rivale della squadra di Madrid è senza dubbio il Barcellona che negli ultimi anni ha perseguito la stessa strada: anche in casa blaugrana il monte ingaggi è salito vertiginosamente, passando dai 115 milioni del 2013 agli attuali 225. La minaccia per le squadre spagnole in fondo è la stessa: le super-potenze guidate dagli sceicchi, Paris Saint Germain e Manchester City.

Leggi anche:  Covid-19 l'annuncio del Real Madrid: Sergio Ramos positivo

LA SITUAZIONE IN ITALIA – In Italia l’unica che cerca di tenere il passo è la Juventus, alla ricerca della conquista della Champions League dopo aver monopolizzato la Serie A. In tal senso, l’acquisto di Cristiano Ronaldo ha fatto lievitare il monte ingaggi, che al momento si attesta a 219 milioni di euro lordi (secondo una stima fornita dalla Gazzetta dello Sport), una cifra che non tiene conto dei premi. Tutte le altre squadre della nostra Serie A seguono lontanissime, con il Milan in seconda posizione (140 milioni), poi l’Inter (116), la Roma (100) e il Napoli (94). Per capire ancora meglio il divario tra le Juventus e il resto della serie A, basta considerare che il solo ingaggio lordo di Cristiano Ronaldo (circa 55 milioni di euro) è superiore al monte ingaggi lordo di ben 14 squadre di serie A! Naturalmente Ronaldo guida anche la classifica dei calciatori più pagati della serie A: all’inseguimento dell’asso portoghese troviamo Higuain con 9,5 milioni di euro netti all’anno, Dybala (7), Pjanic (6,5), Douglas Costa e Donnarumma (6), Bonucci (5,5), Emre Can (5), Insigne (4,6) e, a chiudere la top 10, Icardi (4,5). Come si può notare, nella top 10 dei calciatori più pagati della serie A troviamo ben 6 giocatori juventini, poi 2 che militano nel Milan, 1 nell’Inter e 1 nel Napoli. La superiorità della Juventus negli ultimi anni è netta in campo così come nelle spese, ma per raggiungere il sogno più grande forse è necessario un piccolo sforzo in più, il Real insegna.

  •   
  •  
  •  
  •