Champions League e cronaca nera: Milik derubato, furti allo Juventus Stadium

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

Vittorie di Champions per tutte le italiane  impegnate martedì 2 e mercoledì 3 ottobre. Più facili quelle di Juventus e Roma, contro Young Boys e Viktoria Plzen, più sofferte quelle di Napoli ed Inter, che superano in vicecampioni d’Europa del Liverpool e il Psv.

Purtroppo però non si è parlato solo di calcio a margine dei match delle nostre squadre. Stamane è stata rilanciata la notizia del furto che ha subito l’attaccante polacco del Napoli, Arek Milik, poco dopo la partita con il Liverpool. Mentre tornava a casa, due uomini col volto coperto, hanno fermato il centravanti azzurro, minacciandolo con una pistola, facendosi consegnare il Rolex. Gesto che coinvolge come sempre tutta la città di Napoli, che è indignata da questo atto vergognoso. Ma anche a Torino, martedì, è successo qualcosa di simile. Durante la gara tra Juventus e Young Boys, nell’area antistante l’impianto Juventus Stadium, una banda di rapinatori formata da due uomini ed una donna, era intenta a saccheggiare auto di tifosi svizzeri. Per fortuna, grazie alle telecamere e ai carabinieri, i tre banditi, sono stati arrestati. I malviventi erano già conosciuti dalle forze dell’ordine per aver commesso precedentemente reati simili.

Leggi anche:  Euro 2020: la Uefa al lavoro per il piano vaccini

Vittorie in Champions da una parte ed episodi di malavita dall’altra, episodi che macchiano una due giorni entusiasmante per le nostre squadre con un poker di vittorie al quale non eravamo più abituati

  •   
  •  
  •  
  •