Cristiano Ronaldo: addio alla Juventus per l’MLS, l’ipotesi di Don Balon

Pubblicato il autore: Manuela Passarella Segui

Da 30 a 50 milioni di euro a stagione.
Sarebbe la gustosissima proposta che l’Orlando City ha intenzione di fare a Cristiano Ronaldo.
Incredibile ma vero, CR7, dunque, potrebbe già lasciare la Juventus. Il campione portoghese infatti sarebbe intenzionato ad accettare la proposta faraonica del club dell’MLS.
Dunque i tifosi bianconeri alle preoccupazioni legate alle notizie relative al presunto stupro su una modella nel 2009, dovranno pensare anche al possibile abbandono di Torino dopo poche stagioni.

Al momento si tratta soltanto di un’indiscrezione, certo clamorosa proveniente dalla Spagna e rilanciata dal sito DonBalon.com, secondo cui il campione portoghese avrebbe già deciso di lasciare la Juventus. Si parla di una vera e propria exit strategy per salutare in maniera definitiva sia il club piemontese sia l’Italia.
Il tutto potrebbe essere legato al fatto che le intenzioni dell’entourage dell’attaccante bianconero siano quelle di farlo diventare il calciatore più pagato al mondo. Una strategia che porterebbe CR7 a lasciare la Vecchia Signora prima dell’estate 2020, mentre la scadenza naturale del suo contratto è nel 2022.
Una proposta ghiotta non c’è che dire, due anni sulla base di 50 milioni di euro l’anno che tradotto significa circa 20 milioni di euro in più rispetto a quelli che sta percependo all’ombra della Mole. Notizia, tra l’altro non ancora né smentita, né chiarita da parte dei diretti interessati.

Leggi anche:  Gasperini e gli insulti all'ispettore antidoping. Ecco i dettagli

Si sa che Cristiano Ronaldo ha tutta l’ambizione di vincere la Champions League per due stagioni di fila per diventare il calciatore che ha vinto di più in assoluto, lasciando un attimo da parte la corsa a Pallone d’oro.
Dunque, le indiscrezioni che seguono la notizia di una partenza prossima da Torino potrebbero celare altre offerte. Secondo Don Balòn, infatti il club statunitense avrebbe messo nel piatto anche un ingresso nelle quote societarie, nonché la prospettiva che un giorno a fine carriera, Ronaldo possa acquistare il 51% del club e diventarne così l’azionista di maggioranza. Ipotesi che se da un lato sembrano fuoriuscire da un libro di Fantacalcio, dall’altro potrebbero trasformarsi senza problemi in realtà, vista l’economia che ci gira intorno.

  •   
  •  
  •  
  •