F1 GP Giappone, Vettel crede ancora al Mondiale: “Suzuka mia pista preferita, voglio vincere” (Video)

Pubblicato il autore: Matteo Ingrosso Segui

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

Sebastian Vettel non ci sta a sentir parlare di un Mondiale già chiuso. Ciò che emerge dalla conferenza stampa, che ha visto catalizzate tutte le attenzioni sul tedesco della Rossa, sono la serenità e il think positive per tentare un’ultima difficile -ma non impossibile- rincorsa al primo posto di Luis Hamilton. Un Hamilton che nelle ultime gare non ha sbagliato praticamente niente, riuscendo a mettere tra sé e il secondo posto di Vettel. Prossima tappa il circuito di Suzuka, dove Vettel può ancora dire la sua puntando tutto su una macchina che offre garanzie, nonostante gli ultimi risultati. E proprio la pista del Giappone è il punto da cui partire, per arrivare al meglio alla volata finale, il più vicino possibile alle due Mercedes. Da qui la serenità di Seb, che conferma ai microfoni di gradire particolarmente la pista:”Adoro questo circuito, è il mio preferito al mondo, quindi farò meglio a divertirmi e a non rovinarla iniziando a elencare le cose che sono contro di me e focalizzarmi sulle cose che vanno bene per me”.

Queste le parole di Vettel in conferenza stampa:”Penso di aver già spiegato varie volte in passato questa questione. Sono convinto di avere a disposizione una macchina molto forte e competitiva, anche se la gente pensa che non siamo stati sufficientemente veloci durante quest’anno. Nelle qualifiche degli ultimi GP non siamo stati davanti, ma poi in gara ci siamo avvicinati molto alle posizioni di testa, duellando in pista con la Mercedes anche nell’ultima gara a Sochi. Qui mi aspetto di andare forte e di avere una macchina simile a quella avuta recentemente. Speriamo di fare meglio nelle qualifiche e di non partire troppo dietro in griglia”.

A chi gli chiede quale approccio adotterà da qui in avanti, Vettel risponde così:”Non mi piace l’approccio dell’ora o mai più. Non ha molto senso. Dobbiamo cercare di attaccare ed è la mia pista preferita. Mi diverto e non voglio fare congetture su di me e sul team. Ogni weekend è diverso, ogni circuito è diverso, le circostanze sono diverse. La pioggia non mi preoccupa, anche se potrà condizionare la gara”.

Tutto lo spirito positivo di Vettel è racchiuso in questa battuta sulla possibile strategia da adottare:”Non sono un gran fan di Jerez. Ora siamo a Suzuka. Ricordi Mario Kart? Lui si divertiva a buttare le banane dalla macchina…Serve una strategia diversa per gestire la macchina e seguire i piloti, senza tirare al massimo su questi rettilinei“.
Si sta parlando spesso della possibilità di aumentare il numero delle sessioni di qualifiche:”Mi chiedo se tra qualche anno parleremo di qualifiche 9 e 10. Forse ne servirebbero di meno. Oggi ci si diverte abbastanza comunque. Il mio turno preferito era quando si poteva fare ciò che si voleva, ma per molti piloti le qualifiche sono più emozionanti della gara stessa. Tutto dipende dal fatto se riesci o meno a fare il giro perfetto. Poi, se aumenteranno, ognuno farà del meglio nelle prossime sezioni. Ma non credo succederà“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Serie B Femminile, Perugia-Ravenna 0-5