Il presunto piano suicida di mr Li: Ronaldo al Milan senza soldi per pagarlo

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui
yonghong li

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

L’ex presidente del Milan Yonghong Li continua a far parlare di sé, stavolta per alcune operazioni che avrebbe voluto realizzare senza però avere le risorse finanziarie per la copertura.
A svelare i dettagli davvero terrificanti delle presunte intenzioni di Yonghong Li è il Mundo, che ieri ha svelato il presunto piano spericolato di Yonghong Li di portare all’ombra della Madonnina Cristiano Ronaldo, intavolando nella circostanza una trattativa che non era assolutamente supportata da idonee garanzie economiche, quindi destinata ad essere verosimilmente stroncata sul nascere.

I dettagli del presunto piano suicida di Yonghong Li

Un’operazione che nei fatti era impossibile, ma non per Yonghong Li che era disposto a tutti i costi a portare Cristiano Ronaldo al Milan, estasiato dal 4-0 rifilato al Bayern Monaco in amichevole. I piani grandiosi del capo della cordata cinese che aveva acquisito la conpagine rossonera era destinati a fallire proprio in assenza di coperture finanziarie.

Leggi anche:  Bel gioco o risultati? La classifica del possesso palla in Serie A: Juve, Napoli e Atalanta al top, l'Inter...

Eppure qualcosa di vero nella vicenda c’era: l’incontro degli uomini di mercato rossoneri Mirabelli e Fassone con l’agente del talento di Funchal, Jorge Mendes, e quella proposta irrinunciabile nei confronti dello stesso Cristiano Ronaldo, con ben 300 milioni lordi in cinque anni, proprio gli stessi che attualmente percepisce alla Juventus.
Un investimento da circa mezzo miliardo di euro, irrealizzabile per tutti ma non per Yonghong Li che avrebbe continuato ad insistere fino a quando, conti alla man, si è reso conto della fantasiosa operazione che difficilmente poteva essere sostenuta dalle casse del club milanista.

L’operazione Cristiano Ronaldo tra l’altro sarebbe stata pensato a margine di una campagna acquisti che aveva sottratto alle finanze rossonere un importo pari a 200 milioni di euro. L’aggiunta del colpo CR7 avrebbe persino fatto levitare le cifre sui possibili 700 milioni per una società che non era così tanto forte economicamente.
Un’altra pagina nera scritta da Yonghong Li che i tifosi rossoneri sperano di dimenticare in fretta.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: