Inter in pole per Beppe Marotta: anche Paratici prossimo all’addio?

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui
marotta

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

A margine della sfida di sabato sera contro il Napoli, l’amministratore delegato della Juventus Beppe Marotta ha annunciato il prossimo addio come amministratore delegato della società bianconera. Una notizia davvero inaspettata che arriva al termine di una gara che ha rilanciato ulteriormente le ambizioni della Vecchia Signora.
Ciononostante Marotta, il cui mandato dovrebbe scadere il 25 ottobre, resterebbe comunque nell’orbita della società bianconera come responsabile dell’area sportiva.
Nel frattempo circolano già i rumors in merito al possibile scenario futuro che riguarderebbe Beppe Marotta: sarebbero tanti i club interessati, ma occhio alle possibili sorprese.

Sirene nerazzurre per Marotta: e ora addio anche per Paratici?

A lanciare un’interessante indiscrezione in merito al possibile futuro di Marotta è il Corriere della Sera che svela alcuni importanti retroscena: infatti, come riporta l’articolo, la presunta motivazione della rottura sarebbe incredibilmente l’arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juventus.
E ci sarebbero persino altri dettagli davvero preoccupanti: in effetti, come anticipa il quotidiano, anche Fabio Paratici sarebbe prossimo all’addio, con la Juventus che realizzerebbe un’autentica rivoluzione in seno alla società.

Leggi anche:  Highlights Castrovillari ACR Messina 1-3: la capolista si impone al Mimmo Rende

Il possibile futuro di Marotta sarebbe paradossalmente all’Inter, acerrimo nemico della Vecchia Signora, in particolare in seguito agli strascichi della nota vicenda Calciopoli e degli scudetti assegnati e/o revocati. Per il Corriere della Sera l’approdo dell’ormai ex amministratore delegato bianconero sarebbe una sorta di vendetta nei confronti della società per il trattamento riservato.
Per Paratici inoltre si potrebbero aprire le porte per un possibile approdo al Manchester United: infatti per il direttore sportivo juventino l’esperienza oltremanica sarebbe molto più di un’ipotesi.
L’auspicio dei tifosi bianconeri è che le intricate vicende societarie, inusuali sotto certi aspetti in seno ad un club che non ha quasi mai fatto parlare di sé in questo senso, non minino la serenità della compagine bianconera, soprattutto alla luce dello straordinario momento di forma, con sette successi su altrettante gare in campionato ed un esordio vincente in Champions League.

  •   
  •  
  •  
  •