Inter, Spalletti e Icardi ci credono: “Portiamo in campo l’amore per il calcio e il pallone”

Pubblicato il autore: Alessandro Pallotta Segui

Foto Getty Images© per SuperNews

Dopo sette vittorie consecutive tra Campionato e Champions League, l’Inter è pronta alla ‘prova del nove’: Mercoledì sera al Camp Nou, affronterà il Barcelona orfano di Messi. I nerazzurri e i catalani arrivano a questa sfida con sei punti a testa e questa sfida può essere uno snodo cruciale di entrambe le squadre in ottica qualificazione.
Se da una parte il Barcelona dovrà rinunciare a Messi, dall’altra l’Inter dovrà fare a meno di Radja Nainggolan che, uscito infortunato dal Derby vinto contro il Milan, non sarà disponibile per almeno due settimane ed è anche a rischio per il match di ritorno contro i catalani. Risultano invece tra i convocati Perisic e Brozovic, che erano in grosso dubbio.

Il ‘tema infortuni’ e tanti altri argomenti sono stati al centro della Conferenza Stampa pre-partita di Spalletti, Miranda e Icardi.

Il tecnico nerazzurro ha dichiarato: “Il Barcellona è favorito, è una delle squadre più forti al mondo (…) L’Inter deve avere autostima, ma non deve sconfinare nell’arroganza visto il momento che stiamo passando. Dobbiamo rifare quanto fatto nelle ultime partite, serve essere umili e fare una partita di fatica. Portiamo in campo l’amore per il calcio e il pallone”.

Leggi anche:  Roma, al via l'accelerata per l'attaccante svedese

Per quanto riguarda l’assenza di Messi, Spalletti afferma: “E’ un giocatore differente, anche per chi domani scenderà in campo con la voglia di dimostrare di non essere da meno. Il Barcellona non rincorre la palla, ha le qualità per gestire la partita e trovare le soluzioni con qualsiasi avversario. Non so cosa farà Valverde senza l’argentino, ma penso giocherà ancora col 4-3-3”.

Inoltre il tecnico ex Roma ha parlato anche di Rafinha, autore di dichiarazioni al miele nei confronti dei tifosi nerazzurri: “Lo ringrazio per quello che ci ha dato, è stato fondamentale per noi per il raggiungimento della Champions. Il riscatto scadeva in un certo punto e fino a quel punto noi non potevamo fare mercato in entrata. Dopo era troppo tardi, servivano uscite e quando abbiamo chiesto al Barcellona non era interessato a nessuno dei nostri. Vogliamo dimostrare che si sbagliavano”.

Leggi anche:  Dove vedere Milan Genoa Primavera, streaming gratis e diretta TV in chiaro

Per l’eroe del Derby, Mauro Icardi, la partita al Camp Nou non è una partita qualunque: “Per me non è una partita come le altre contro il Barcellona. Sono cresciuto qui e sarà una grande emozione giocare al Camp Nou contro di loro. Tra l’altro per me sarà la prima volta in questo stadio, ai tempi delle giovanili nei catalani non ci ho mai giocato”.

Per quanto riguarda l’assenza di Messi, Icardi ha dichiarato:”Sinceramente la mia reazione alla notizia è stata di dispiacere, è sempre bello giocare contro i grandi campioni. Ti stimolano. Certo, per la difesa forse è stata una cosa positiva (ride ndr)”.

Un calciatore che ha più volte giocato contro il Barcelona, è Joao Miranda che, con la sua esperienza potrebbe essere titolare nel match del Camp Nou. L’ex difensore dell’Atletico ha dichiarato:“ Il Camp Nou è uno stadio importante, con un’atmosfera speciale. Dovremo restare concentrati, fare la nostra partita e cercare di vincere. Il campo? Per come giocano loro è un aspetto che fa la differenza. Ma l’Inter sarà compatta: bisognerà attaccare e difendere tutti insieme. Ogni partita va giocata come una finale, cercando sempre la vittoria. Siamo venuti qui per giocare una grande gara“.

  •   
  •  
  •  
  •