Juventus, Marotta: “Addio difficile, ma non escludo un altro top club italiano”

Pubblicato il autore: Anna Rosaria Iovino Segui
beppe-marotta-juventus-calciomercato

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

L’addio alla Juventus di Beppe Marotta è stato per tutti un fulmine a ciel sereno. Parole che arrivano dopo la prima grande sfida della stagione dei bianconeri, quella contro il Napoli. La prima idea è stata che andasse in Federcalcio, solo questo poteva spiegare la sua partenza, ma sono arrivate le sue smentite e non solo: “Smentisco di puntare alla Federcalcio. Non escludo invece di potermi accasare in uno dei grandi club italiani. Sono 40 anni che sto lavorando ed è la prima volta che mi fermo a campionato in corso. Vorrei però ripresentarmi la prossima stagione, ai nastri di partenza, al timone di un’altra squadra

Esclusa, quasi, da lui stesso la possibilità di andare in FIGC, non si può non pensare che sia stato puntato da qualche top club europeo. In Italia, i top club sono pochi, potrebbe “accasarsi” in uno tra Napoli, Inter e Roma.
Per quanto riguarda i motivi del suo addio alla Juventus non si sbilancia e dichiara: Non c’è stato un motivo scatenante è una situazione voluta dalla società e io mi adeguo alle direttive per amore della Juve e delle persone che ci lavorano. Sposo questa linea aziendale, sono un uomo d’azienda e capisco. Sono certo di aver dato il 100% in questi miei anni alla Juventus i quali coincidono con grandi traguardi. Spero che chi venga dopo di me possa fare lo stesso”. 

Un addio difficile quello di Marotta alla Juventus. Lì dove ha ricominciato a riscrivere la storia del club dopo anni di problematiche, una rinascita e un ritorno al successo e tra i primi top club europei. Non sarà facile smettere, dice: “Dopo tanti anni è doloroso andarmene, il lavoro, anche se nel mondo dello sport, è fatto di sentimenti ed emozioni. La Juventus è stata qualcosa di unico. Credo di aver accompagnato il presidente Agnelli in una crescita di esperienza, oggi in grado di essere protagonista nello sport nazionale ed internazionale. Non potrò mai dimenticare questa pagina della mia vita“. 

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Quel giallo che pesa come un macigno: Romero contro la sua ex Juventus non ci sarà domenica