Roma, Schick è un caso? Zeman:”Di Francesco non lo voleva, vada via”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

Patrik Schick – Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Schick, un caso aperto alla Roma. Due vittorie, nel derby  con la Lazio e in Champions League contro il Viktoria Plzen hanno fatto tornare il sereno in casa giallorossa. Eusebio Di Francesco sembra aver trovato la quadratura del cerchio. Con il 4-2-3-1 la Roma ha trovato solidità in difesa, equilibrio a centrocampo e i gol in attacco. In due partite giocate con il nuovo modulo Dzeko e compagni hanno segnato ben 8 reti. L’unico che non sembra ancora ben inserito nei meccanismi giallorossi è Patrick Schick. Il 22enne ex Sampdoria non ha ancora segnato in stagione, avendo giocato anche poco. Anche con il nuovo assetto tattico non sembra esserci troppo spazio per Schick. Il centravanti titolare è l’inamovibile Dzeko. Il bosniaco è , giustamente, intoccabile per Di Francesco. Dietro il gigante di Sarajevo sta trovando sempre più spazio Lorenzo Pellegrini. Senza contare che in quel ruolo c’è anche Pastore.

Leggi anche:  Cagliari: è ancora possibile la salvezza?

Difficile che Di Francesco utilizzi Schick con continuità sugli esterni. Anche perché in quella zona di campo ci sono tante scelte per il tecnico giallorosso. L’ex Sampdoria poi non sembra digerire molto partire dalla fascia. In blucerchiato Schick giocava da seconda punta, in posizione più centrale. Giampaolo aveva disegnato un 4-3-1-2 perfetto per esaltare le sue caratteristiche. E c’è chi già comincia a pensare ad un addio. Zdenek Zeman.

Schick, le parole dell’ex Zeman

L’ex allenatore giallorosso Zdenek Zeman torna a parlare di Roma, stavolta concentrandosi sull’argomento Schick. Il tecnico boemo non usa mezze misure: “Non credo che la Roma sia il club adatto a Schick, mi sembra che Di Francesco neanche lo volesse”. Zeman rincara la dose e aggiunge al portale ceco Sport.cz: “Giocano con tre attaccanti, ma il centravanti è Dzeko e lui non riesce a trovare spazio. Di Francesco non sa cosa fare con lui. A Genova era un buon giocatore, ma giocava in posizione centrale”.

Parole che potrebbero anche preludere ad un addio, magari temporaneo, di Schick nel mercato di gennaio. Dopo i tanti guai fisici patiti nella scorsa stagione il giovane talento ceco avrebbe bisogno di giocare. Difficile pensare di farlo alla Roma. Vedremo cosa accadrà nei prossimi tre mesi. Schick ci proverà. Sempre che Di Francesco gli dia qualche opportunità.

  •   
  •  
  •  
  •