Serie A, Udinese-Juventus 0-2: solito dominio bianconero, 8 su 8 e marcia inarrestabile

Pubblicato il autore: Anna Rosaria Iovino Segui

In seguito ad una settimana molto intensa, ricca di avvenimenti e notizie che hanno fatto il giro del mondo, non solo per la vicenda che ha coinvolto Ronaldo, ma anche per l’addio di Marotta, la Juventus parte alla volta di Udine. Una squadra non facile da affrontare quella dei friulani, sempre molto concentrati e alla ricerca di punti.

Allegri schiera un 4-3-3, in attacco con Mandzukic al centro tra Ronaldo e Dybala. Difesa a 4 con Chiellini, Bonucci, Alex Sandro e Cancelo, mentre al centrocampo Matuidi, Bentancur e Pjanic, e tra i pali il solito Szczesny. Dopo un avvio alquanto equilibrato, la partita si sblocca dopo i primi 30 minuti, Rodrigo Bentancur approfitta di un passaggio perfetto e insacca il pallone di testa, 1-0 per i bianconeri. Passano pochi minuti, al 37′ arriva il gol del doppio vantaggio, a superare il portiere di casa è Cristiano Ronaldo. Dopo i primi 45 minuti l’arbitro manda tutti negli spogliatoi, ai microfoni di Sky Sport arriva subito un Bonucci carichissimo: “Stiamo facendo la partita che volevamo – rispondendo alla domanda del giornalista – ma siamo appena al 45′. Dobbiamo continuare a giocare così: corti e aggressivi. Non dobbiamo concedere ripartenze, come abbiamo fatto in questo primo tempo”.

Le squadre tornano in campo per la seconda parte del match con un cambio solo nella formazione ospite, al posto di Matuidi entra Emre Can, La formazione di Velazquez resta invariata, 4-1-4-1: Scuffett; Samir, Nuytinck, Trust-eking, Larsen; Behrami; De Paul, Mandragora, Fofana, Barack; Lasagna. Dopo i primi 60 minuti di gioco Allegri cambia qualcosa in avanti: fuori Paulo Dybala, dentro Bernardeschi. I padroni di casa effettuano due cambi al centro, con Pussetto al posto di Behrami e Teodorczck al posto di Barack. Un secondo tempo con Juventus che domina ancora il gioco, lasciando anche qualche spazio di troppo ai padroni di casa, ma il risultato resta invariato. L’attacco bianconero prova a mettere la palla in rete, ma niente. Negli ultimi minuti entrambi gli allenatori usufruiscono dell’ultimo cambio a disposizione, Velazquez toglie Lasagna e inserisce Vizeu, Allegri manda negli spogliatoi Pjanic e Barzagli in campo. Il risultato resta invariato fino ai minuti di recupero, la partita finisce con il risultato di 2-0, e la Juventus si porta a +9 sul Napoli, secondo in classifica, in attesa dei risultati di domani.

Juventus – Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Espulsione Ibrahimovic: Maresca verso la sospensione per la terza volta in stagione?