Serie A introduzione quarto cambio. Gravina pronto a varare la riforma

Pubblicato il autore: antoniopilato Segui

Foto Getty Images© per SuperNews

Una sorprendente e utile innovazione potrebbe far presto capolino in Serie A. Infatti, dopo l’esperimento al Mondiale 2018 (nei supplementari dei match ad eliminazione diretta) e l’introduzione con la medesima formula nelle coppe europee, anche in Italia si sta pensando di inserire la quarta sostituzione.
Qualche settimana fa il tecnico del Torino Walter Mazzarri, l’aveva espressamente richiesta alla federazione, a testimonianza di come possa essere importante nel calcio odierno, in cui si gioca mediamente ogni tre giorni.
Una svolta in tal senso, la si potrebbe avere già nei prossimi giorni, visto che lunedì si terranno le elezioni per la presidenza della FIGC. Il candidato unico Gravina, salvo imprevisti dovrebbe diventare il nuovo numero uno della Federcalcio. Tra i programmi dell’ex presidente della Lega Pro c’è proprio quello di inserire un ulteriore cambio nei match di Serie A, così come ha dichiarato in un’intervista a “La Stampa”:“Già lunedì sera, dopo il voto, proporrò al presidente della Fifa Infantino l’introduzione della quarta o quinta sostituzione: me lo chiedono proprio i club di Serie A e in Lega Pro, l’ho sperimentata con successo”.
Gravina ha illustrato anche altre modifiche che intende attuare, come quella dei play-off scudetto per rendere più avvincente il massimo torneo nazionale:”I play-off Scudetto sono il mio sogno. In Serie B ed in Lega Pro sono un vero successo: è dimostrato come l’interesse fra i tifosi cresca in misura esponenziale”.
Più concreta è invece l’ipotesi di rivoluzionare la federazione:”L’esempio da seguire è la Germania. Il giusto mix fra radicamento sul territorio con i centri federali e strategie generali. Poi, voglio dire, che mi ha sempre affascinato l’idea della cantera federale”.
Dalla prossima settimana se ne saprà di più, e chissà se il mondo del calcio possa cambiare ulteriormente grazie alla quarta sostituzione in Serie A, che qualche decennio fa poteva sembrare un vero e proprio sacrilegio.

Leggi anche:  Buffon torna al Parma: accordo raggiunto e fascia da capitano pronta

 

  •   
  •  
  •  
  •