Under 20: a Crotone il Portogallo s’impone per 2-1 sull’Italia

Pubblicato il autore: Roby92 Segui

Crotone si è tinta d’azzurro in un pomeriggio autunnale. La città pitagorica ha ospitato la partita valida per il torneo 8 nazioni tra la Nazionale Italiana ed il Portogallo Under 20. Giovedì scorso la Nazionale Azzurra aveva rimediato una sconfitta in casa dell’Inghilterra giocando una gara comunque positiva. Il torneo 8 nazioni è un torneo che coinvolge 8 Nazionali considerate le migliori a livello continentale e che si affrontano in un girone all’italiana che prevede partite di sola andata. Oltre a Italia e Portogallo sono in corsa pure Inghilterra, Olanda, Svizzera, Germania, Polonia e Repubblica Ceca. Tre punti soli raccolti dagli azzurrini fino ad ora. Contro il Portogallo, infatti, i ragazzi di mister Nicolato hanno rimediato l’ennesima sconfitta. Portogallo che si è portato ora a 8 punti in classifica con due vittorie e due pareggi.
Sugli spalti della tribuna i bambini delle scuole calcio di Crotone hanno dato il proprio supporto alle due Nazionali.
Il c.t. Nicolato si è affidato al suo 4-3-3 con Plizzari in porta. Del Prato, Gabbia, Zanandrea e Tripadelli a formare il quartetto difensivo. A centrocampo Frattesi, Marcucci e Melegoni. Il tridente offensivo formato da Sottil, Scamacca e Brignola.
Il Portogallo ha schierato Costa a difesa della porta. CarmoQueirós, T. Correia, Moura, Florentino, Miguel Luìs, P.Neto, P.Correia, Quina, Dju.

Leggi anche:  Chi viene e chi va: il punto sul mercato del calcio femminile

Sintesi della gara

A dirigere la gara l’arbitro polacco Myc. Dopo gli inni nazionali il fischio d’inizio. Il Portogallo ha battuto il calcio d’inizio. Gara che s’infiamma subito con i lusitani che sfiorano il vantaggio con Quina bravo a superare i difensori ma impreciso nella conclusione a rete. Diogo Queirós entra in scivolata su Del Prato che cade a terra. Una brutta botta per l’azzurrino costretto a lasciare il campo. Al suo posto Valietti.
Ancora lusitani in attacco con T. Correia che serve al centro Dju. Il suo piatto destro al volo termina alto.
Molto meglio il Portogallo, Italia molto timida nel ripartire e creare azioni concrete.
Al 36′ Pedro Neto crossa al centro per Dju che conclude a rete. Plizzari respinge ma il pallone arriva tra i piedi di Pedro Correia che non perdona. Portogallo in vantaggio. Azzurrini sfortunati, anche Zanandrea alle prese con un infortunio lascia il campo al suo posto Buongiorno. 
La prima frazione di gara si conclude con i lusitani in vantaggio.

Leggi anche:  Euro 2020, L'Italia chiude al primo posto

Secondo tempo

La ripresa si apre con l’Italia in attacco. Al 52′ Colpani lancia lungo per Scamacca che anticipa il difensore e batte Costa. 1-1. Il Portogallo reagisce prima con Pedro Neto poi con Dju. Al 64′ Quina lascia partire un destro magico ad effetto dalla distanza che si infila all’incrocio dei pali. Un gol da standing-ovation che lascia ammutolito lo stadio. Lusitani di nuovo in vantaggio. Al 72′ ci prova l’Italia con Melegoni che sugli sviluppi di un corner serve Colpani che ci prova al volo. Il pallone termina tra le mani di Costa.
All’82’ ancora Portogallo pericoloso con Baldé entrato al posto di Neto. Plizzari è attento e respinge.
Termina 1-2 il match allo stadio Ezio Scida. A decidere l’incontro lo spettacolare gol di Quina, il migliore in campo.
Per gli azzurrini del c.t. Nicolato seconda sconfitta consecutiva. Bisogna voltare pagina e pensare già ai prossimi impegni il 15 novembre in casa contro la Germania ed il 20 novembre in trasferta contro l’Olanda.

Leggi anche:  Serie A femminile: la nuova stagione parte il 29 agosto

Formazioni:

ITALIA: Plizzari; Del Prato, Gabbia, Zanandrea, Tripaldelli; Frattesi, Marcucci, Melegoni; Sottil, Scamacca, Brignola. Allenatore: Nicolato.

PORTOGALLO: Costa; Carmo, Queiròs, T. Correia, Moura, Florentino, Miguel Luìs, Quina, P. Neto, P. Correia, Dju.
Allenatore: Sousa.

 

  •   
  •  
  •  
  •