Bonucci torna a San Siro da ex Milan, pronta un’accoglienza alla Mourinho per il difensore

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

Leonardo Bonucci – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

E’ l’attesissimo big match di questa sera, parliamo di Milan-Juventus che segnerà  il ritorno di Leonardo Bonucci a San Siro dopo il non molto gradito addio estivo alla maglia del Milan e a San Siro. Nonostante sia stato una sola stagione a Milano Bonucci ha avuto dal coach Gattuso la fascia da capitano, divenendo una sorta di beniamino per i tifosi che naturalmente non gli hanno perdonato il ritorno in bianconero.

A nulla sono valse infatti le manifestazioni d’affetto da parte della tifoseria milanista, perché il buon Bonucci, difensore della nazionale e richiestissimo dalle maggiori nazionali europee, ha scelto di tornare nella sua ex città, ovvero Torino, lasciata con sdegno e poi riabbracciata con grandissimo entusiasmo, quasi a testimoniare che qualunque cosa non va alla Juventus e niente se confrontato ai problemi del Milan, e questo naturalmente ai milanisti non può andare giù, come è logico che sia.

Leggi anche:  Allegri vuole Locatelli. Il Milan contatta United e Real per due giocatori

Si prepara una contestazione anti Bonucci in stile Mou?

Bonucci, una volta scelto di tornare alla Juventus, ha mostrato infatti pentimento per aver scelto il Milan la passata stagione, cercando di ricucire il suo rapporto con la curva bianconera, che all’inizio della stagione non gli aveva perdonato il volta faccia:

“Le decisioni prese d’impulso o dettate dalla rabbia sono le peggiori”.

Queste le sue parole a testimonianza di come l’addio alla Juventus può essere considerato solo come un atto dettato da uno stato d’animo momentaneo, spiegando ai propri tifosi che non aveva mai smesso di amare i colori bianconeri, e generando, come logico, la rabbia dei rossoneri, che l’avevano accolto a braccia aperte e dato la fascia di capitano, quella stessa fascia che era appartenuta a icone sacre come Franco Baresi e Paolo Maldini, e che Leonardo Bonucci, in un certo senso, ha quasi calpestato scegliendo di ritornare alla sua ex squadra senza nessun ritegno né parola di elogio per quelli che sono ormai i suoi ex tifosi e sostenitori.

Leggi anche:  Buffon al Parma, il commento di Bargiggia: "Mi fa tristezza, la sua storia non ha senso"

Un comportamento senza dubbio da ingrato, ma spesso nel calcio lo stile non esiste, e come ben si sa si va nella squadra che ti può offrire più soldi e più notorietà senza pensare al lato umano. Se Mourinho è stato fortemente contestato come avversario e per aver dato grandi vittorie agli acerrimi rivali dell’Inter, non osiamo immaginare come possa essere visto un ‘tradimento’ come quello portato avanti da Bonucci.

La Gazzetta dello Sport scrive che Bonucci a Milano non si è mai ambientato. Addirittura la sua famiglia, dopo pochi mesi era già tornata a Torino, e Leonardo a Milano ci stava pochissimo, facendo un po’ il pendolare da Torino e Milanello per gli allenamenti. le due tifoserie è grande, Milan e Juventus sono infatti rivali da sempre e lo sono state non solo in Italia ma anche in Europa, dove hanno disputato anche una finale di Champions League da avversarie, finale che ha visto trionfare il Milan ai rigori.

Leggi anche:  La Uefa annuncia: "Juventus ammessa alla Champions League 2021/2022"

E’ logico quindi aspettarsi dei fischi, e probabilmente anche uno striscione contro Bonucci, che, parliamoci chiaro, se l’è andata a cercare…

La rivalità tra

https://www.milanlive.it/2018/11/10/news-milan-ritorno-bonucci-san-siro/

  •   
  •  
  •  
  •