Champions League 4.a giornata. Goleade City e Real Madrid. Ok Bayern, Lione rimontato

Pubblicato il autore: Domenico Di Gennaro Segui

Foto Getty Images© per SuperNews

Tanti gol in questa 4.a giornata della fase a gironi della Champions League. Il Manchester City e il Real Madrid strapazzano i malcapitati Shakthar Donetsk e Viktoria Plzen rispettivamente 6-0 e 0-5 e avvicinano la qualificazione agli ottavi. Vince facilmente il Bayern contro l’AEK e, nel girone della Juve, il Valencia che ha la meglio sullo Young Boys. Pareggiano l’Hoffenheim sul campo del Lione 2-2 e l’Ajax a Lisbona contro il Benfica 1-1.

CHAMPIONS LEAGUE, GIRONE E – Nel girone E il Bayern Monaco di Niko Kovac vince 2-0 senza troppi patemi all’Allianz Arena contro l’AEK Atene. Dopo un’occasione su colpo di testa di Goretzka al 6′ minuto i bavaresi ottengono al 30′ un calcio di rigore per trattenuta in area di Cosic su Lewandowski. Il penalty, un pò generoso, viene trasformato dallo stesso Lewandowski che spiazza il portiere Barkas. Nella ripresa il Bayern tenta di sfondare il muro ateniese e ci riesce solamente al 71′ quando, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, il solito Lewandowski deposita in rete da posizione ravvicinata. Bayern in testa al girone con 10 punti, AEK sempre ultimo a 0. Nell’altra partita del girone l’Ajax conquista un punto importante in casa del Benfica. Lusitani in vantaggio al 29′ con un destro di Jonas che risolve una mischia in area approfittando di un’uscita avventata del portiere Onana. L’Ajax resiste e al 61′ trova il pareggio. Passaggio filtrante di Ziyech per Dusan Tadic che supera il portiere Vlachodimos e in scivolata fa 1-1. Gli olandesi a 8 punti mantengono quattro punti di distanza sul Benfica e fanno un bel passo in avanti per la qualificazione.

Leggi anche:  Dove vedere Cile-Bolivia, streaming e diretta tv in chiaro Copa America?

CHAMPIONS LEAGUE, GIRONE F – Scorpacciata di gol all’Etihad Stadium dove il Manchester City travolge 6-0 gli ucraini dello Shakthar Donetsk. Gli uomini di Pep Guardiola vanno in vantaggio già al 13′ con Silva che va in gol su assist di Mahrez. Al 24′ l’arbitro Kassai concede un rigore inesistente ai Citizens: Sterling, infatti, cade in area dopo aver calciato il terreno. Dal dischetto si presenta Gabriel Jesus che fa 2-0. La ripresa si apre con una prodezza di Sterling, che sfugge via a due giocatori dello Shakthar e con un destro a giro fredda Pyatov. Al 72′ altro calcio di rigore per il City su atterramento di Silva da parte di Stepanenko. Gabriel Jesus spiazza di nuovo il portiere e fa 4-0. Si unisce alla goleada anche Mahrez che all’84’ conclude a rete con un bel diagonale di destro al volo. Nei minuti di recupero c’è spazio per la tripletta personale di Gabriel Jesus che supera Pyatov con un morbido pallonetto da fuori area. Vittoria incontestabile e primo posto confermato. Nell’altra gara del girone 2-2 pirotecnico al Groupama Stadium tra Olympique Lione e Hoffenheim. Primo tempo di marca francese. Al 19′ Fekir porta in vantaggio il Lione dopo una serie di batti e ribatti in area, generato dal palo colpito da Mendy. Al 27′ i francesi raddoppiano con un tiro di Ndombele deviato in maniera decisiva da Vogt. Inizio di ripresa shock per l’Hoffenheim che al 51′ rimane in 10 per l’espulsione di Nuhu. I tedeschi non mollano e al 65′ accorciano le distanze con un destro da fuori area di Kramaric. Al 92′ poi concludono la rimonta con la rete di Kaderbaek su sponda di Joelinton da calcio di punizione. Lione secondo a 6 punti, Hoffenheim che segue a 3.

Leggi anche:  Nico Gonzalez alla Fiorentina: cifre e dettagli dell'accordo

CHAMPIONS LEAGUE, GIRONE G – Nel girone della Roma cinquina senz’appello del Real Madrid in trasferta contro i cechi del Viktoria Plzen. Partita archiviata già nel primo tempo. Vantaggio madridista al 20′ con una serpentina formidabile di Benzema, che fa fuori con una finta tre giocatori e deposita in rete. Dopo tre minuti Casemiro di testa su calcio d’angolo fa 0-2. Al 37′ terzo gol del Real ancora ad opera di Benzema con un colpo di testa ravvicinato su sponda di Bale. Due minuti più tardi è lo stesso Bale a segnare con un tiro al volo di sinistro su assist di Benzema. Il 0-5 arriva nella ripresa, al 67′, e porta la firma di Toni Kross che scavalca con un lob il portiere Hruska. Real Madrid appaiato in testa al girone con la Roma. Decisiva sarà la prossima sfida tra le due squadre all’Olimpico.

Leggi anche:  MotoGP, Marquez l'uomo da battere al Sachsenring

CHAMPIONS LEAGUE, GIRONE H – Nel girone H la sconfitta della Juventus con il Manchester United e la vittoria del Valencia riaprono virtualmente la corsa agli ottavi. Al Mestalla gli spagnoli battono 3-1 gli svizzeri dello Young Boys, ormai in gioco solo per il posto in Europa League. Valencia che passa già al 14′ con Mina che segna a due passi dalla porta. Pareggiano gli svizzeri al 37′ con l’ivoriano Assale con un destro all’angolino basso alla sinistra di Neto. Ma al 42′ Valencia di nuovo avanti sempre con Mina su cross tagliato di Soler. Al 56′ gli spagnoli chiudono la pratica con Soler, che segna con un diagonale di destro dopo una progressione da centrocampo. Al 77′ lo Young Boys rimane anche in 10′ per l’espulsione di Sanogo. Valencia ancora in corsa con 5 punti, due in meno del Manchester United.

  •   
  •  
  •  
  •