Higuain può tornare alla Juventus, il riscatto del prestito diventa un’incognita

Pubblicato il autore: Luca Piedepalumbo Segui

Gonzalo Higuain – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Per Gonzalo Higuain il big match tra Milan e Juventus si è trasformato in un vero e proprio incubo. Prima il gol del croato Mario Mandzukic, che i bianconeri hanno preferito trattenere a Torino a differenza dell’attaccante argentino, poi il rigore sbagliato, che avrebbe potuto cambiare le sorti della partita, dopo aver strappato il pallone dalle mani di Franck Kessié già pronto dal dischetto, e come se non bastasse, Higuain ha dovuto assistere inerme anche al gol del definitivo 0-2 siglato da Cristiano Ronaldo, il campione portoghese il cui arrivo in estate ha di fatto sancito il suo allontanamento dalla Juventus. Tuttavia, la notte horror del Pipita è stata suggellata dell’espulsione finale, dettata certamente dal nervosismo e dalla rassegnazione, ma anche dall’immensa esasperazione e frustrazione per quanto accaduto nei minuti precedenti. Insomma, una serata da dimenticare per il Milan e per Gonzalo Higuain, ma che apre anche ad inimmaginabili scenari per il futuro.

Leggi anche:  Nuno Tavares nel mirino del Napoli: offerta al Benfica

Higuain, dubbi sul futuro al Milan

Infatti, dobbiamo ricordare che Gonzalo Higuain è stato ceduto al Milan dalla Juventus in prestito con diritto di riscatto. Precisamente i rossoneri hanno pagato per il prestito oneroso annuale dell’attaccante argentino ben 18 milioni di euro, il contratto prevede, inoltre, la facoltà per il Milan di esercitare, al termine della stagione sportiva 2018/2019, il diritto di opzione per l’acquisizione a titolo definitivo del calciatore argentino a fronte di un corrispettivo di 36 milioni di euro pagabili in due esercizi. Insomma, l’intera operazione potrebbe costare ai rossoneri circa 54 milioni di euro, cui bisogna aggiungere i 9,5 milioni di stipendio garantiti al Pipita per la stagione in corso.

A fronte delle cifre elencate e dell’incertezza societaria nella quale naviga ancora il Milan, secondo la Gazzetta dello Sport, non è un caso che Higuain non abbia speso neppure una parola contro la Juventus e i suoi ex compagni di squadra. Infatti, quel prestito con diritto di riscatto ad oggi rappresenta una vera e propria incognita e come evidenziato dalla Gazzetta: “Higuain non cova rancore nei confronti della Juve, che in fondo potrebbe anche riprenderselo a fine stagione e dove potrebbe tornare, e ha apprezzato i gesti di affetto dei bianconeri. Ha riflettuto sull’espulsione, inevitabile, ma non è stato quel cartellino rosso a fargli male”.

Tuttavia, ad oggi un ritorno di Gonzalo Higuain alla Juventus sembra altamente improbabile se non addirittura impossibile. In primo luogo, il giocatore è stato ceduto dai bianconeri perché dopo l’arrivo di Cristiano Ronaldo aveva effettivamente perso i gradi da titolare. Corrispondere al Pipita circa 7,5 milioni annui, dunque, avrebbe rappresentato una vera e propria follia per un calciatore ormai fuori dal progetto tecnico. Inoltre, Higuain pur essendo stato pagato uno sproposito due anni fa (circa 91 milioni di euro), è andato via dalla Juventus senza portare minusvalenze ai conti bianconeri, dunque per ragioni legate soprattutto al Fair Play Finanziario in seguito all’esborso economico affrontato per portare a Torino Cr7. Insomma, un piano finanziario studiato alla perfezione dalla Juventus che, ad oggi, a meno di cessioni eccellenti, avrebbe difficoltà a riabbracciare il Pipita. Tuttavia, nel calcio mai dire mai.

  •   
  •  
  •  
  •