Il Roda è in crisi finanziaria e i tifosi restano … al freddo

Pubblicato il autore: Francesco Fiori Segui

Foto Getty Images© scelta da SuperNews

In Olanda, in Eerste Divisie (la nostra Serie B), gioca una “nobile” decaduta della Eredivisie, il Roda Jc di Kerkrade che, causa problemi finanziari, ha deciso di lasciare al freddo i propri tifosi.

Al freddo, proprio così, perché troppo costoso il riscaldamento del Parkstad Limburg, tando da optare una chiusura del servizio per le prossime partite casalinghe del Roda.
La squadra, attualmente al decimo posto in campionato e dunque fuori dalla corsa playoff, vive il momento più drammatico della sua storia, fondata nel 1962 e che ha visto tra il 1998 e il 2001 le sfide contro il Vicenza in Coppa delle Coppe (con trionfo italiano nei quarti della competizione con un 4-1 in Olanda e un 5-0 al Romeo Menti, nonostante i 10 gol complessivi tra Torma e Van Houdt) e addirittura sbancare San Siro il 28 febbraio del 2002 contro il Milan, perdendo però ai rigori dopo che la squadra ha anche il colpo del ko dagli undici metri con Erik Van der Luer, noto mister Roda, che viene ipnotizzato da Abbiati.

Leggi anche:  Chi viene e chi va: il punto sul mercato del calcio femminile

In quella squadra e in quella doppia sfida si fece notare il portiere Zeljko Kalac, due metri di altezza, che sbarra la strada ai rossoneri e che poi troverà la fortuna proprio in Serie A, approdando al Perugia di Gaucci e poi proprio al Milan nel 2005.
Un altro Roda, altro calore, quello che ora viene a mancare con un declino iniziato proprio dopo quella sfida col Milan e che ora lascia al freddo anche i tifosi, ma che non disperino, perché a Kerkrade hanno appena inventato il “Black and Yellow Friday” con sconti su cappelli e scialli per stadio.
Incredibile.

  •   
  •  
  •  
  •