Inter, il Barcellona punta Icardi per la prossima stagione. Blaugrana interessati anche a Kane

Pubblicato il autore: Stefano Trentalange Segui
MILAN, ITALY - NOVEMBER 05: FC Internazionale Milano fans show their support prior to the Serie A match between FC Internazionale and Torino FC at Stadio Giuseppe Meazza on November 5, 2017 in Milan, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images )

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Stando alle prestazioni in costante crescita mostrate sin qui in campo europeo, il nostro campionato di Serie A sta tornando ad essere importante come in passato. Il livello delle squadre di media e bassa fascia sembra aumentato, riducendo, almeno in parte, la forbice con le big del nostro campionato. Il discorso non vale ancora per la Juventus, troppo più forte di tutte le altre contendenti in questo momento.
Oltre alla supremazia assoluta mostrata dai bianconeri, come testimoniano i 7 scudetti consecutivi conquistati, ciò che nelle ultime stagioni di Serie A non è cambiato è il rendimento di Mauro Icardi. Il bomber e capitano dell’Inter è sempre andato in doppia cifra nel nostro campionato, se si tralascia la sua prima stagione di ambientamento in nerazzurro, quando l’attaccante argentino si è fermato a 9 realizzazioni.

Quello che ha sempre sorpreso di Icardi è la sua freddezza nel gonfiare le reti avversarie, senza risentire più di tanto la pressione addosso, nonostante ogni anno sembra sempre più soffocante. I tifosi dell’Inter, a maggior ragione dopo la campagna acquisti milionaria operata dal gruppo Suning durante la scorsa estate, pensano che sia giunto il momento giusto per alzare l’asticella delle aspettative stagionali e iniziare a rivedere qualche trofeo in bacheca. Un progresso che non può fare a meno di Mauro Icardi. Nel calcio che stiamo vivendo, però, le bandiere sembrano non esistere più, neanche quando vengono soddisfatte le richieste economiche avanzate dai propri giocatori-simbolo. Wanda Nara, procuratore e moglie di Maurito Icardi, starebbe già bussando alla porta di Zhang Jindong per ottenere un aumento sostanzioso dell’ingaggio per un giocatore che, in area di rigore, ha pochi eguali al mondo.
Dal canto suo, Icardi non mostra segni di sofferenza riguardo le trattative per il suo rinnovo, anche perché ha sempre mostrato con i fatti il suo attaccamento alla causa nerazzurra e la ferrea volontà di ripercorrere la strada di Javier Zanetti.

Leggi anche:  MotoGP, Marquez l'uomo da battere al Sachsenring

Nonostante le dichiarazioni di amore e unità d’intenti, il campanello d’allarme è sempre dietro l’angolo. Il pericolo, per l’Inter, ha il nome del Barcellona, società che ha cresciuto Icardi nella Masia prima di vederlo sbocciare nella Sampdoria. L’appoggio sull’apertura di una trattativa per riportare Icardi al Camp Nou arriva da Luis Suarez, il campione uruguaiano del magnifico tridente blaugrana. Il fuoriclasse trentunenne, famoso tanto per il suo fiuto del gol quanto per le sue vicende extra-campo, ha operato una vera e propria investitura in favore del capitano dell’Inter, considerandolo il suo erede naturale.
Icardi non è certo il solo ad essere seguito da vicino dagli osservatori del Barcellona, visto l’interesse vivo della dirigenza culé soprattutto verso il possibile colpo chiamato Harry Kane. Il cannoniere del Tottenham e della Nazionale dei Tre Leoni è la prima scelta dell’allenatore Ernesto Valverde, ma è anche la più costosa. Le altre piste del Barcellona portano ad alcuni talenti forse ancora non di primissima fascia come Dolberg dell’Ajax, Pepé del Lilla, Werner del Lipsia. A differenza di questi ultimi, Icardi è un giocatore pronto anche per palcoscenici europei importanti, come dimostrano i suoi primi due gol messi a segno in questa edizione della Champions League.

Leggi anche:  Dove vedere Colombia-Venezuela, streaming e diretta tv in chiaro Copa America?

A maggior ragione ora che è saltato definitivamente il sogno Griezmann per i catalani, con il campione francese rimasto fedele volentieri al suo Atlético Madrid con tanto di nuovo ingaggio faraonico, Kane e Icardi sembrano le prime punte più complete per prendere in mano l’eredità che lascerà Suarez nei prossimi anni.
A meno che l’Inter non abbia comprato Lautaro Martinez nella prospettiva futura di una dolorosa cessione di Icardi, alla dirigenza cinese conviene accelerare i discorsi sull’adeguamento del contratto in favore del suo capitano per non rendere vani i miglioramenti in termini di competitività mostrati fin qui dal club in Italia e in Europa.

  •   
  •  
  •  
  •