Juventus, inchiesta Report: minacce di morte al giornalista Rai, Federico Ruffo

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui
LONDON, ENGLAND - JANUARY 30: A Nike Ordem winter match ball lies in the goal net before the Premier League match between West Ham United and Crystal Palace at London Stadium on January 30, 2018 in London, England. (Photo by Catherine Ivill/Getty Images)

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Una croce rossa accanto alla porta di casa e del liquido infiammabile versato sul pianerottolo, questa la spiacevole sorpresa rilevata dal giornalista Rai, Federico Ruffo, artefice dell’inchiesta, andata in onda su “Report“, in merito ai presunti rapporti tra alcuni dirigenti della Juventus, ultrà e ‘ndrangheta.

Il macabro avvenimento è accaduto due notti fa ad Ostia, località in cui risiede il giornalista Ruffo, il quale attraverso un video postato sulla pagina Facebook del programma televisivo “Report” ha raccontato gli attimi concitati che lo hanno visto, suo malgrado, protagonista:”Se non ci fosse stato il cane avrebbero dato fuoco a casa. Ero tornato tardissimo, passo gran parte della settimana a Torino, dovevano sapere che ero a casa. Stavo dormendo quando ho sentito un rumore da fuori, era la ciotola del cane. Il mio cane ha iniziato ad abbaiare tantissimo. Sono uscito a piedi nudi e sono scivolato su un lago di benzina. Sono caduto a terra riempiendomi di benzina sulla schiena e le gambe. Poi sono uscito in giardino, sono arrivato al cancello per vedere se stessero scappando ed ero pieno di benzina“.

Leggi anche:  Sky, DAZN, Eleven Sports? Dove vedere Copa America 2021 in tv e in streaming, 47^ edizione Brasile

Queste le parole pronunciate da Ruffo, il quale, poi, tornado a casa ha notato la presenza di una croce di vernice rossa sul muro, sita affianco alla porta. L’ipotesi su cui stanno indagando i carabinieri della stazione di Ostia Antica è che il gruppo di malintenzionati abbia scavalcato il recinto del giardino che immette sul portone principale dell’abitazione di Federico Ruffo, cospargendo il pianerottolo di liquido infiammabile per poi disegnare una croce sulla parete bianca, nel più classico tentativo di intimorire il giornalista.

Nei confronti di Ruffo è giunto, nelle scorse ore, un messaggio di solidarietà espresso dalla sindaca di Roma, Virginia Raggi, la quale attraverso un tweet ha scritto:” Ciò che è successo ad Ostia al giornalista Federico Ruffo è gravissimo. Solidarietà a lui e alla sua famiglia. Grazie a chi racconta la verità con coraggio“.

  •   
  •  
  •  
  •