Keita Baldé non convocato dal Senegal per una mail sbagliata da inviare all’Inter

Pubblicato il autore: Maurizio Ceravolo Segui

Keita Balde – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Nel calcio moderno, da un po’ di tempo, non si parla più solo di quello che avviene sul rettangolo di gioco ma anche e soprattutto di quello che avviene fuori dal campo. Questa volta è toccato all’attaccante senegalese dell’Inter Keita Baldé.

Il giocatore, arrivato all’Inter in estate con la formula del prestito con diritto di riscatto dal Monaco, dopo un inizio di campionato nel quale è stato impegnato poco dall’allenatore Luciano Spalletti, sperava di potersi riscattare difendendo i colori della sua nazionale. Se non che, erroneamente, la sua convocazione non è stata inviata alla nuova casella mail della società nerazzurra ed il calciatore dovrà rimanere a casa.

Vani sono stati i tentativi di cercare di correre ai ripari da parte del vicepresidente della Federazione Senegalese Abdoulaye Sow, perché l’Inter attraverso una lettera, dove spiega di aver cambiato indirizzo email, ha annunciato che il giocatore rimarrà a disposizione di Spalletti nella pausa. La formazione senegalese del ct Aliou Cissé, dunque, per il match in programma sabato 17 novembre contro la Guinea Equatoriale, partita fondamentale ai fini della qualificazione alla Coppa D’Africa 2019, le cui fasi fasi finali si giocheranno in Camerun la prossima estate, dovrà fare a meno di uno dei giocatori più importanti per la sua nazionale. Ancora non si sa se, alla fine, l’Inter tornerà sui suoi passi ma, da parte della Federazione Senegalese, non è stata divulgata alcuna comunicazione riguardante un’eventuale sostituto dell’attaccante nerazzurro Keita Baldé.

Tutto ciò sembra incredibile ma ci fa capire che la tecnologia, nonostante sia un mezzo che ha velocizzato la comunicazione in tutti i settori, ha ancora i suoi limiti. Perciò dobbiamo ritornare al piccione viaggiatore? No, non sembra il caso, ma questa storia creerà un precedente e, di sicuro, non accadrà più a nessuna federazione calcistica nazionale.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Graziani contro l'eventuale cessione di Lautaro: "Se toccano quel tandem allora veramente si indebolisce l’Inter. L'anno prossimo..."