Napoli, De Magistris attacca di nuovo De Laurentiis: “Non ha cacciato un euro per il San Paolo”

Pubblicato il autore: antoniopilato Segui
during the pre-season friendly match between SSC Napoli and OGC Nice at Stadio San Paolo on August 7, 2016 in Naples, Italy.

Foto professionale Getty Images© selezionata da SuperNews

L’infinita querelle tra il sindaco di Napoli Luigi De Magistris e il presidente della società di calcio partenopea Aurelio De Laurentiis non accenna a placarsi. Ad alimentarla nuovamente è stato il primo cittadino del capoluogo campano, che in un intervento a Rai Radio 1 ha parlato dei lavori di manutenzione dello stadio San Paolo. De Magistris accusa il patron del Napoli di non aver contribuito ai suddetti accorgimenti: “Ha la mano un po’ tirata, all’impianto sportivo di Fuorigrotta stiamo facendo i lavori, un po’ alla volta. Lo stiamo ristrutturando: non ha cacciato un euro”.
Altro motivo di scontro è il posizionamento del possibile nuovo stadio. A tal proposito ecco il pensiero del sindaco napoletano:”Qualche volta dice che vorrebbe realizzare lo stadio da un’altra parte. Personalmente non gli ho mai creduto. Palermo, Bari, Melito e Catel Volturno. Ogni giorno dice un posto diverso. Ma non si può che giocare a Napoli”.
De Magistris ha fatto anche una battuta sui risultati della squadra e sugli errori commessi nel recente passato da De Laurentiis:”Lo scorso anno, con un paio di innesti a gennaio la squadra avrebbe vinto lo scudetto”.
Questo è solo l’ultimo episodio di un rapporto decisamente travagliato, che ha radici profonde. Il pomo della discordia è proprio lo stadio San Paolo, con i due protagonisti sempre in disaccordo e pronti a punzecchiarsi. Anche quest’estate il proprietario del club aveva alzato i toni per il ritardo nei lavori dovuti ai concerti che si dovevano tenere al suo interno. La verità è che eccetto quello in onore di Pino Daniele non ci sono stati altri eventi.
Vista la distanza ormai abissale tra le parti, risulta davvero difficile trovare un punto d’intesa. Però, in una città grande e ambiziosa a livello calcistico come Napoli, certe futili diatribe andrebbero superate o quantomeno messe da parte. Per poter finalmente centrare dei grandi successi, gli azzurri hanno bisogno anche di una struttura funzionante e che possa essere confortevole per i tifosi, il vero motore di tutto.

Leggi anche:  Roma, al via l'accelerata per l'attaccante svedese
  •   
  •  
  •  
  •