Claudio Ranieri nuovo allenatore del Fulham, altra panchina in Premier per il tecnico

Pubblicato il autore: Pietro Pesce Segui


Ranieri chiamato sulla panchina del Fulham per sostituire Jokanovic.
Non sarà facile centrare la salvezza, dato che il Fulham si trova in ultima posizione in Premier League. Ma lui si dice ottimista e fa apprezzamenti sulla sua nuova squadra.

Claudio Ranieri torna su una panchina dopo l’esperienza dell’anno scorso in Francia con il Nantes. Il coach romano è stato chiamato a sostituire Jokanovic, esonerato dopo una brutta partenza in Premier League . Il club londinese, infatti, occupa l’ultima posizione in classifica, con soli 5 punti in 12 giornate.
Ranieri è chiamato ad un’altra impresa, dopo quella storica con il Leicester, per portare in zona salvezza i londinesi.

I 6 ko di fila hanno spinto il proprietario dei Cottages Shahid Khan a cambiare allenatore. Il club ha ufficializzato questa mattina l’incarico affidato a Ranieri. Lui si è subito detto pronto e motivato per questa nuova avventura in un campionato che conosce molto bene ed ha anche elogiato la sua nuova squadra: “È un onore, il Fulham ha tradizione e storia. Ha anche fatto apprezzamenti sulla sua nuova squadra: “Il Fulham è un ottimo club , e la posizione in classifica non rispecchia assolutamente il valore della rosa”, e ancora “ non possiamo limitarci alla salvezza, questa società ha ben altre ambizioni, ma ora cominciamo a preparare la sfida con il Southampton”. Khan ha espresso parole al miele per Ranieri:  “È un uomo che capisce molto di calcio ed è la persona che fa per noi in questo momento, basti pensare alla storica impresa che fece con il Leicester.” Infine afferma: “Cambiare era doveroso e Claudio ci è subito apparso come la migliore opzione per il futuro, per lui è una sfida senza rischi”.

L’allenatore italiano si è sempre dimostrato un ottimo manager con le squadre medio/ piccole, riuscendo quasi sempre a centrare gli obiettivi prestabiliti e talvolta, anche ad andare oltre. Quando gli si è stata affidata una rosa più importante, invece,  ha spesso fatto più fatica a raccogliere risultati, come ad esempio le esperienze sulle panchine di Juve, Inter e Roma. Opportunità dunque ghiotta per poter dimostrare, ancora una volta,  le sue qualità.
Per Ranieri sarà la 19esima esperienza su una panchina e la terza in Inghilterra (dopo Chelsea e Leicester). La rosa della neopromossa Fulham sembra all’altezza per poter rimanere ancora in Premier League, infatti Ranieri potrà contare su giocatori come Schürrle, Vietto e Mitrovic.

Leggi anche:  Eriksen: "Sto bene, spero di tornare presto"

Dovrà lavorare molto, poiché la squadra nelle prime uscite stagionali è apparsa priva di gioco. Il problema più grande da risolvere sarà quello della difesa: 31 gol concessi agli avversari, 2,5 a partita e dunque peggior difesa del campionato. Solo 11 sono i gol segnati dai bianconeri. Troppo pochi per poter sperare in una salvezza, che fino ad adesso appare improbabile. Toccherà a Ranieri dare un’anima a questa squadra, e chissà se baserà i propri schemi offensivi sul contropiede, proprio quel suo famoso contropiede che ha fatto sognare per una stagione intera il suo magico Leicester. La prima partita del nuovo Fulham è programmata per il 24 novembre contro il Southampton, poi ci sarà il Chelsea di Sarri e il 5 dicembre sfiderà proprio le Foxes, in un match contro il proprio passato.

  •   
  •  
  •  
  •